Home Curiosita' Terremoto oggi, 15-01-2018: scossa di magnitudo 4.5 in Lombardia

Terremoto oggi, 15-01-2018: scossa di magnitudo 4.5 in Lombardia

CONDIVIDI

Lombardia, Bergamo

Sono stati momenti di panico per i cittadini della Lombardia svegliati di soprassalto a causa delle vibrazioni dovute ad un forte terremoto durato ben 40 secondi. L’epicentro è stato registrato nella località di Bergamo ad una profondità di un chilometro sotto terra. Al momento non si registrato morti ma solo 25 persone ferite in modo lieve e 5 ricoverati negli ospedali limitrofi in condizioni ancora da accertare. I danni agli edifici sembrano lievi ma i vigili del fuoco insieme ai tecnici stanno verificando lo stato effettivo degli immobili. La scossa è stata avvertita anche a Milano dove molti cittadini hanno allarmato la polizia locale. La notizia è subito rimbalzata sul web, soprattutto sui social dove tra l’altro numerosi commenti indicano che nelle ultime settimane c’era già stata una lieve attività sismica verificatasi in 3 casi, una di notte e due di giorno che  avevano interessato la zona di Bergamo. Il sindaco di Bergamo Giacopo Pacini ha comunicato che la situazione viene monitorata costantemente dal centro nazionale terremoti.

Il terremoto più forte:

Il terremoto più forte in assoluto si è verificato nel 1960 ed è quello di Valdivia che viene ricordato anche come grande terremoto del Cile, il magnitudo prodotto è stato addirittura di 9,5 nella località di Canete, con epicentro a 900km da Santiago. Il terremoto fù avvertito da più parti del continente e produsse onde alte fino a 25 metri di altezza con ripercussioni in più zone. Interi villaggi furono sommersi. Come se non bastasse nei giorni a seguire il vulcano Puyehue riprese la sua attività con numerose eruzioni che interessò l’area circostante. Fortunatamente il vulcano non causò danni in quanto nei dintorni di esso non erano presenti strutture abitative. Il numero dei morti reali non si conosce ma si presume che arrivò a circa tremila con danni di seicento milioni di dollari di quell’epoca.