Charles Leclerc perde la pazienza: il suo team radio fa il giro del mondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:35

Durante il primo pit stop nel Gran Premio del Belgio, Charles Leclerc si è lasciato andare. Un insulto in francese è partito quando il collegamento con il muretto della Ferrari doveva restare chiuso.

charles-leclerc
Charles Leclerc – meteoweek.com

Il momento della Ferrari in Formula 1 è tutt’altro che facile. Specialmente dopo un Gran Premio del Belgio che ha fatto segnare uno dei risultati più brutti di sempre nella storia della scuderia del Cavallino Rampante. Sia Charles Leclerc che Sebastian Vettel, infatti, sono tornati da Spa Francorchamps senza aver racimolato punti. Il tedesco ha concluso al tredicesimo posto, appena davanti al suo compagno di team. E proprio Leclerc ha fatto notare tutta la propria frustrazione già durante la gara disputata domenica pomeriggio sul circuito delle Ardenne.

L’apice della rabbia del giovane pilota monegasco si è avvertito durante il primo pit stop. Già prima di effettuare il cambio degli pneumatici, l’ingegnere di pista di Charles Leclerc aveva avvertito il suo pilota che i membri del team avrebbero lavorato sulla vettura. In particolare avrebbero iniettato dell’aria fredda sul propulsore per garantire maggiore spinta senza conseguenze negative sulla power unit. Un messaggio che ha fatto senz’altro inalberare Leclerc, il quale ha già dato segni di poca pazienza durante il cambio gomme a opera dei tecnici Ferrari.

Un primo “come on” con voce carica di rabbia è partito dal casco di Charles Leclerc, come si avverte dal team radio. Tuttavia, la frustrazione del talentuoso pilota di Montecarlo è sfociata in un momento in cui nessuno se lo aspettava. Mentre attraversava la pit lane con la sua Rossa numero 16, infatti, il monegasco si è lasciato andare. E così è partito un insulto nella sua madrelingua: putaine de sa race. Che in italiano vuol dire “figlio di put…a tu e la tua razza“. Un insulto che potrebbe essere un semplice momento di sfogo, oppure essere indirizzato ai membri del team.

Charles Leclerc – meteoweek.com

Ben presto l’ingegnere di pista di Leclerc ha fatto notare al vincitore della scorsa edizione del Gran Premio del Belgio di aver lasciato la radio accesa. L’insulto, infatti, è partito in un momento successivo al pit stop, in cui solitamente i piloti interrompono la comunicazione con il proprio muretto. Charles, colto con le mani nella marmellata, ha ammesso di aver dimenticato la radio accesa. Tuttavia, il suo sfogo di pochi secondi ha ben presto fatto il giro del mondo, e anche nelle interviste successive alla fine della gara (dominata ancora una volta da Lewis Hamilton) Leclerc ha dovuto fare mea culpa.

Leggi anche -> Allarme terrorismo su volo Ryanair, arrestati e poi rilasciati italiano e kuwaitiano

Leggi anche -> NBA contro il razzismo: le squadre boicottano le partite per il caso Blake

In serata, però, Charles Leclerc dopo aver fatto ammenda ha anche fatto ricorso alle scuse pubbliche. E così, con un breve ma significativo post su Twitter, il giovane pilota della Ferrari ha scritto ai suoi tifosi: “Sono desolato per il team radio, forse avrei dovuto spegnere il microfono dopo il pit-stop. Non è stato fatto apposta“. Tuttavia, la frustrazione di Leclerc è tangibile ed è stata notata anche nelle dichiarazioni dopo la gara di Spa. Il monegasco ha fatto capire chiaramente che non c’è molto da aspettarsi nei prossimi appuntamenti. In primis a Monza, altra pista in cui il ferrarista difende la vittoria conquistata un anno fa.