Cosenza-Venezia 0-0 | Risultato | Pareggio senza gol

La partita tra Cosenza e Venezia è un match dalle tante sfaccettature. Da parte di entrambe le squadre c’è la ferma intenzione di fare punti, ma la gara termina 0-0.

Mirko Carretta durante Cosenza-Venezia
Mirko Carretta durante Cosenza-Venezia (foto credit Francesco Farina)

Per il Cosenza è mancato Raffaele Schiavi, per il Venezia da registrare le assenze di Antonio Marino e Filippo Serena.

Match live di Cosenza-Venezia

Segui in diretta tutte le fasi di gioco del match tra Cosenza e Venezia.

LEGGI ANCHE: la conferenza stampa di Roberto Occhiuzzi

LEGGI ANCHE: la conferenza stampa di Paolo Zanetti

Probabili formazioni

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Mazzocchi, Svoboda, Ceccaroni, Molinaro; Fiordilino, Taugordeau, Crnigoj; Aramu; Forte, Di Mariano. Allenatore: Zanetti.

COSENZA (3-4-1-2): Falcone; Tiritiello, Idda, Legittimo; Bittante, Sciaudone, Petrucci, Vera; Bahlouli; Carretta, Baez. Allenatore: Occhiuzzi.

Formazioni ufficiali di Cosenza-Venezia

COSENZA (3-4-1-2): Falcone; Tiritiello, Ingrosso, Legittimo; Bittante, Sciaudone, Petrucci Vera; Baez; Gliozzi, Carretta. In panchina: Saracco, Corsi, Idda, Bahlouli, Petre, Sacko, Bouah, Ba, Borrelli, Bruccini, Kone, Sueva. Allenatore: Occhiuzzi.

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Mazzocchi, Svoboda, Ceccaroni, Molinaro; Fiordilino, Vacca, Capello; Aramu; Forte, Johnsen. In panchina: Pomini, Ferrarini, Taugourdeau, Modulo, Felicioli, Rossi, Rossi, Bjarkason, Di Mariano, St. Clair, Bocalon, Karlsson, Crnigoj. Allenatore: Zanetti.

La sintesi

Il primo tiro del match è di Forte: parata in presa bassa di Falcone. Gran tiro dalla distanza di Johnsen e conseguente risposta in angolo del portiere rossoblù. Aramu al 27’ colpisce la traversa su calcio piazzato. Salvataggio della difesa rossoblù a porta praticamente vuota: palla respinta da Legittimo.

Durante la ripresa da registrare un gol praticamente fallito di Gliozzi da due passi. Sponda opposta, invece, altro errore clamoroso di Bocalon. Lezzerini para un tiro centrale calciato da Sueva.

Il tabellino

COSENZA (3-4-1-2): Falcone 6,5; Tiritiello 6,5 Ingrosso 6 Legittimo 6,5; Bittante 5,5 (34’ st Corsi sv) Sciaudone 6,5 (25’ st Kone sv) Petrucci 7 Vera 5,5; Baez 6; Carretta 5 Gliozzi 5 (25’ st Sueva 6). In panchina: Saracco, Idda, Bahlouli, Petre, Sacko, Bouah, Ba, Borrelli, Bruccini. Allenatore: Occhiuzzi 6.

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini 6,5; Mazzocchi 6 Svoboda 6 Ceccaroni 6 Molinaro 6,5; Fiordilino 6 Vacca 6,5 (19’ st Taugourdeau 6) Capello 6 (26’ st Crnigoj sv); Aramu 6,5 (44’ st Karlsson sv); Forte 6,5 (26’ st Bocalon sv) Johnsen 5,5 (19’ st Di Mariano 5,5). In panchina: Pomini, Ferrarini, Modulo, Felicioli, Rossi, Bjarkason, St. Clair. Allenatore: Zanetti 6.

ARBITRO: Meraviglia di Pistoia.

NOTE: partita giocata a porte chiuse. Espulso al 33’ st l’allenatore Zanetti (V) per proteste. Ammoniti: Tiritiello, Bittante, Legittimo (C), Taugourdeau, Crnigoj (V). Angoli: 6-8. Recupero: 1‘ pt, 3’ st.

Classifica

Salernitana 28

Cittadella 26 *

Empoli 26 *

Spal 26

Frosinone 24

Monza 23

Venezia 23

Lecce 21

Chievo 20 *

Brescia 18

Pisa 18

Pordenone 17

Vicenza 16 *

Cremonese 15

Reggiana 14 **

Cosenza 12

Pescara 12

Reggina 11

Ascoli 6

Entella 5

* una gara in meno

** due gare in meno

Precedenti, curiosità e fantacalcio

Le due squadre si sono affrontate 13 volte a Cosenza. Attualmente il bilancio parla di quattro vittorie dei calabresi, sei pareggi e tre successi del Venezia. In totale sono state segnate 22 reti dal Cosenza, 17 dalla squadra veneta. L’ultimo successo dei padroni di casa avvenne durante la stagione 2000/2001 grazie al gol di Giandebiaggi. Il Venezia, dal proprio canto, vinse in Calabria nella stagione 2002/2003 con le reti di Amerini e Poggi: a nulla valse il sigillo finale di Alteri.

Da registrare un solo ex del match. Si tratta di Luca Fiordilino che nella stagione 2015/2016 totalizzò 34 presenze con la casa rossoblù e nessun gol all’attivo.

Per il consigli sul fantacalcio attenzione all’estrosità di Jaime Baez e Mohamed Bahlouli per il Cosenza. Per quanto riguarda il Venezia occhi puntati sulle geometrie di Luca Fiordilino e sui colpi di Francesco Forte in area di rigore.