Empoli, Dionisi: “In dieci con la Reggiana, ci abbiamo messo il cuore”

Il tecnico dell’Empoli Dionisi ha commentato la partita Empoli-Reggiana auspicando che i ragazzi continuino a giocare con la stessa intensità anche nella prossima giornata contro il Brescia.

Empoli, l'allenatore Alessio Dionisi (foto © Empoli)
Empoli, l’allenatore Alessio Dionisi (foto © Empoli)

Il tecnico dell’Empoli Alessio Dionisi, ha rilasciato un’intervista a Radio Lady al termine della partita con la Reggiana. Messa da parte la perplessità riguardo il tardo orario di inizio della partita, il pareggio è un risultato che non può soddisfare. È mancato il regalo di Natale – cioè la vittoria – che il tecnico aveva chiesto ai suoi. Dionisi si mostra però contento: “Abbiamo fatto un partitone, abbiamo giocato 35 minuti in dieci ed era la quarta gara in dieci giorni. Spero non ci condizioni per la prossima col Brescia. Non volevo arrivare a fine partita con gente affaticata”.


Leggi anche:


L’Empoli si è presentata in campo con il solito schema di gioco che ormai l’ha resa prevedibile. La Reggianaha infatti chiuso tutti gli spazi impedendogli la mobilità sulle fasce. I Granata, inoltre, si sono schierati praticamente tutti in difesa senza avere mai un’iniziativa. Il doppio giallo a Romagnoli per l’intervento scorretto su Kargbo, ha lasciato la squadra in inferiorità numerica al 56′ di gioco. Inaspettatamente, in quel momento l’Empoli ha iniziato a giocare meglio, con la Reggiana che cercava di impostare il contropiede.

Il tecnico è soddisfatto anche di questo, della reazione che c’è stata da parte di tutta la squadra. Dionisi la riassume così: “Molto bene nel primo tempo oggi, straordinariamente bene nel secondo. La Reggiana non si è mai avvicinata alla nostra area. Siamo stati pazienti nel primo tempo, poi abbiamo provato a vincerla in dieci e devo fare i complimenti ai ragazzi. Dobbiamo essere bravi a continuare a giocare così a Brescia”.