Categorie
Serie A

Parma | Carli: “Niente alibi, testa bassa e pedalare. Ritiro dopo Natale”

Marcello Carli, direttore sportivo del Parma, non cerca scusanti dopo l’ennesimo risultato negativo dei suoi. Al triplice fischio della gara in casa del Crotone ha annunciato che dopo Natale la squadra andrà in ritiro.

carli
Marcello Carli, direttore sportivo del Parma (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

L’anno del Parma non si chiude in modo positivo. In occasione del turno infrasettimanale valido per la quattordicesima giornata di Serie A, infatti, gli uomini di Fabio Liverani hanno incassato un ko, il secondo consecutivo. La vittoria manca ai crociati da ben cinque giornate. La pausa dovrà servire dunque alla squadra per ritrovare l’identità persa, con la speranza che tornino i risultati anche sul campo. La società, tuttavia, vuole dare un segnale netto in vista della ripresa. È per questa ragione che dopo Natale spedirà la compagine emiliana in ritiro. Ad annunciarlo è stato il direttore sportivo Marcello Carli.

Mi aspettavo di finire meglio, non abbiamo finito bene. La squadra dopo la gara contro la Roma aveva dato segnali diversi, perché comunque ha fatto dei risultati, come ad esempio il pari con il Milan, la vittoria a Genova, sembrava che la squadra avesse intrapreso un percorso diverso. Di queste due ultime partite non siamo contenti. La realtà è questa, e questo ci deve far star male, purtroppo passiamo un Natale non buono, io personalmente lo passo brutto. Ora stacchiamo due o tre giorni e quando si rientra si andrà al Centro Sportivo, staremo in ritiro perché dobbiamo migliorare nell’atteggiamento“, ha detto ai microfoni di Sky Sport al termine di Crotone-Parma.

LEGGI ANCHE -> Crotone-Parma 2-1 | Tabellino | Classifica | Highlights

La società non vuole scusanti. Servirà lavorare al meglio per conquistare allontanarsi al più presto dalla zona retrocessione. “I tanti cambi societari rischiano di diventare un alibi. Io sono il responsabile, ho potuto lavorare, fare quello che avevamo in testa di fare. Sappiamo che è un’annata difficile, che bisogna lottare per salvarsi. Nessuno si illude che gli obiettivi siano altri, però dobbiamo migliorare al di là degli episodi che oggi non ci hanno premiato. Il primo responsabile sono io, dobbiamo fare di più. Oggi era una partita sporca, il Crotone si gioca la sua partita con le sue armi, dobbiamo giocare meglio queste partite. Abbiamo preso due gol con troppa leggerezza, certo abbiamo avuto delle occasioni ma bisogna fare di più. Non sono contento come non lo è nessuno. Il primo che deve mettersi in discussione sono io, testa bassa e pedalare“.

LEGGI ANCHE -> Parma | Liverani: “La colpa è mia. Sarà un campionato sofferto”

Il ds Marcello Carli, inoltre, non intende fare previsioni sui possibili innesti di gennaio. “Il mercato è l’ultimo dei pensieri, se no rischia questo di essere un altro alibi. Dobbiamo crescere tutti, cominciando con i giovani che devono inserirsi velocemente e crescere in mentalità, capendo che in Serie A ogni pallone è il pallone della vita“, ha concluso.