Pordenone, la rabbia di Lovisa: “Il nostro gol era regolare, serve il Var”

Amarezza, rabbia. Il presidente del Pordenone Mauro Lovisa e il tecnico neroverde, Attilio Tesser, hanno analizzato la sconfitta con la Cremonese: ecco le loro dichiarazioni.

Il presidente del Pordenone Lovisa e il tecnico Tesser hanno parlato dopo il ko con la Cremonese (Foto Getty Images)

Una sconfitta incredibile, erano tanti anni che non vedevo una squadra giocare così bene con tante occasioni create, penso avremmo dovuto vincere con due o tre gol di scarto – ha detto –. Poi quell’episodio del gol annullato ingiustamente, l’ennesimo: è necessario il Var, per forza, perché ci sono troppi interessi, ogni squadra si gioca tanto se non tutto. Era il gol del vantaggio, sull’1-1, nel momento in cui stavamo spingendo di più. Non va bene così, si vedeva in diretta: quando c’è una respinta così, l’uomo arriva da dietro e non è mai in fuorigioco, tecnicamente si poteva vedere subito”.

Lovisa: “Decisivo il gol che ci è stato annullato ingiustamente”

“La nostra squadra ha disputato una grandissima partita e strameritava di vincere – ha proseguito Lovisa -. Mi dispiace per i ragazzi, abbiamo avuto 4-5 palle solo da buttare dentro, anche prima dello svantaggio. In casa ci gira male, purtroppo è così e andiamo avanti”.

Un ko che ci fa capire quanto siamo forti, basta un po’ più di cattiveria e certe gare si vincono, c’è consapevolezza. Nel calcio gli episodi fanno la differenza, ripeto che quel gol non poteva essere annullato, era buono di un metro. Sarebbe cambiato tutto l’andamento del match”.

LEGGI ANCHE


Pordenone-Cremonese 1-2 | Tabellino e pagelle | Highlights | Classifica

Cremonese, Bisoli: “Contro il Pordenone vittoria importante per com’è arrivata”


Tesser: “Il pareggio ci sarebbe stato stretto, dispiace perdere così”

“Dispiace molto aver perso la partita, sono arrabbiato poi per il modo in cui è arrivato l’1-2, ad un passo dalla segnalazione del recupero – ha detto Tesser a Trivenetogoal.it -. Abbiamo fatto solo noi la partita, creando parecchio ma concretizzando poco. Siamo stati bravi a recuperare lo svantaggio, poi ho rivisto più volte le immagini e il gol che ci è stato annullato era regolare, almeno di mezzo metro”.

“Sul gol di Ciofani abbiamo sbagliato dietro, dovevamo certamente far meglio, però anche l’arbitro ci ha messo il suo. Sull’andamento del match mi ripeto, credo che siamo stati noi a dominarla, anche tecnicamente. Mentre la Cremonese era messa con ordine dietro, pronta a ripartire”.

Hanno sfruttato le due occasioni che hanno avuto. Sì, ma il calcio non è quello, spesso e volentieri chi è ripiegato dietro e riparte, può vincere la partita, e la Cremo è ripartita con qualità, soprattutto nella ripresa. E così, complice un nostro grosso errore, alla fine abbiamo pagato oltremodo. Il pareggio sarebbe stato stretto. Sapevamo sarebbe stata tosta, contro un avversario così non si può sbagliare così tanto. Ci tenevamo a fare un bel regalo a società e tifosi, invece purtroppo abbiamo perso e calcisticamente sarà un Natale amaro”.

LEGGI ANCHE

Ascoli, esonerato Delio Rossi | Fatale la sconfitta contro il Monza