Messi meglio di Pelé: ha segnato 644 gol in un solo club, battuto il record di O Rei

Messi meglio di Pelé: l’argentino ieri contro il Valladolid ha segnato il 664° gol per il Barcellona, superando il brasiliano per numero di reti realizzate per lo stesso club.

Messi ha superato il record di Pelé: ha segnato 644 gol per lo stesso club (Foto Getty Images)

Lionel Messi meglio di Pelé. Non in termini assoluti (o forse sì?), per chi ama paragonare fuoriclasse di epoche diverse, ma a livello statistico: l’argentino ieri ha superato il brasiliano per numero di gol segnati per lo stesso club. Messi è arrivato a quota 644 col Barcellona, uno in più di quelli messi a segno da O Rei col Santos.

LEGGI ANCHE


Calciomercato, Arteta vuole Eriksen e Isco per risollevare l’Arsenal

Calciomercato, Cutrone via a gennaio? La Fiorentina ci pensa


Il gol che spinge ancora di più l’argentino nella leggenda è arrivato al 65′ della sfida tra Valladolid e blaugrana, agilmente vinta dalla squadra di Koeman: Messi ha firmato il definitivo 3-0 per prendersi un altro posto nella storia.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Leo Messi (@leomessi)

Quando ho iniziato a giocare a calcionon avrei mai pensato di battere nessun record, soprattutto non quello di Pelé –, ha scritto Messi su Instagram dopo la partita –. Posso solo ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato in questi anni, i miei compagni di squadra, la mia famiglia, i miei amici e tutti coloro che mi supportano ogni giorno”.

Sabato scorso l’argentino aveva raggiunto Pelé e O Rei aveva scritto un messaggio su Instagram: “Congratulazioni per il tuo record storico, Lionel. Ma soprattutto complimenti per la tua bellissima carriera al Barcellona. Storie come la nostra, di amare lo stesso club per così tanto tempo, purtroppo saranno sempre più rare nel calcio. Ti ammiro moltissimo, Leo Messi”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pelé (@pele)

Messi | Il record e gli interrogativi sul futuro

Messi e il Barcellona, una cosa sola. Almeno fino alla scorsa estate (o forse un pò prima), alla luce di quanto accaduto, con Leo intenzionato a lasciare il club dov’è cresciuto ed è diventato leggenda.

Rimangono gli interrogativi sul suo futuro, quindi, anche se per il momento Messi pare concentrato sul presente: il record, sì, ma soprattutto una classifica nella Liga da migliorare (il Barca è quinto, a 8 punti dall’Atletico Madrid capolista) e l’ennesima campagna europea da affrontare il prossimo anno. Con un record in più.

LEGGI ANCHE

Calciomercato, Milenkovic non rinnova: il Milan ci riprova