Categorie
Serie B

Pisa | D’Angelo | “Partita cambiata in cinque minuti”

Solo un pareggio per il Pisa al termine della gara contro il Chievo. All’Arena Garibaldi è finita 2-2 con i toscani che sembravano vicini a incamerare i tre punti. A un quarto d’ora dalla fine, due reti del Chievo hanno riequilibrato la partita. Ecco le parole del tecnico pisano Luca D’Angelo dopo il match.

Luca D’Angelo, 49 anni, allenatore del Pisa dal 2018

Nessun vincitore né vinto nel turno infrasettimanale della 14^ giornata di Serie B che opponeva il Pisa al Chievo. All’Arena Garibaldi non sono però mancate le emozioni: è finita 2-2 al termine di un match molto fisico. Nerazzurri quasi perfetti fino al 75′: i ragazzi di D’Angelo – avanti 2-0 grazie ai gol di Gucher e Mazzittelli – si sono fatti rimontare nel finale, complice anche l’espulsione di Siega per doppia ammonizione. Djordjevic ha accorciato le distanze, poi il Chievo ha acciuffato il pareggio grazie alla rete di Ciciretti al 90′.

“Un po’ di tristezza per il risultato finale”

Un pizzico di rammarico nelle parole del tecnico del Pisa Luca D’Angelo nella conferenza stampa post-partita.

“Stiamo facendo bene oltre per i risultati anche per le prestazioni – ha detto ai giornalisti – Oggi la squadra non è stata brillantissima però aveva interpretato bene la partita. Abbiamo fatto due gol alla miglior difesa del campionato e ne abbiamo sfiorati altrettanti. Ovviamente c’è un po’ di tristezza per il risultato finale, però va bene così. La squadra ha fatto una partita maschia, sono soddisfatto della prestazione”.

II cambio di modulo

Nel corso del secondo tempo, D’Angelo ha cambiato lo schieramento del Pisa, abituato a giocare con il 4-3-1-2.

“Nel primo tempo abbiamo un po’ sofferto sulla destra, nel secondo tempo siamo passati al 4-4-2 e secondo me era le scelta giusta, infatti il Chievo è calato molto. La partita poi è cambiata in quei cinque minuti in cui abbiamo subito gol ed espulsione, in dieci contro una squadre come il Chievo che allarga bene il gioco non è facile. Hanno trovato il 2-2 con un grande gol e c’è poco da rimproverare ai giocatori, è stato molto bravo Ciciretti”.

Nessun rammarico per aver subìto il gol da una palla inattiva.

“Sono riusciti a spizzare questa palla che è passata attraverso tante gambe, durante la gara non ricordo parate di Perilli. Il Chievo era manovriero anche per caratteristiche dei giocatori, ma noi potevamo portare a casa la vittoria”.

Nessuna dichiarazione sul caso Obi

Mister D’Angelo non ha rilasciato nessuna dichiarazione sul caso Obi: il Chievo ha denunciato pubblicamente l’attaccante pisano Michele Marconi di aver rivolto una frase razzista all’indirizzo del suo giocatore. Il Pisa, con un comunicato ufficiale, ha smentito tutto respingendo ogni accusa.

LEGGI ANCHE -> Frase razzista a Obi del Chievo, sotto accusa Marconi. Ma il Pisa nega tutto

Obiettivo Cosenza

Archiviato il pareggio contro il Chievo (quinto risultato utile per il Pisa), adesso l’attenzione dei nerazzurri è rivolta verso l’ultimo impegno dell’anno: la trasferta a Cosenza.

“Le partite sono tutte complicate, il campionato di Serie B è avvincente però abbiamo una squadra che può andare a giocarsela benissimo anche a Cosenza”, ha concluso mister D’Angelo.

LEGGI ANCHE -> Pisa-Chievo 2-2 | Diretta Live | E’ finita

LEGGI ANCHE -> Pisa-Chievo 2-2 | Tabellino | Cronaca | Classifica | Highlights