Categorie
Serie B

Pisa | La trasferta di Cosenza senza lo squalificato Siega

Il Pisa pensa già alla gara di Cosenza e non commenta ciò che il Giudice sportivo sostanzialmente non ha scritto sulla questione Marconi-Obi. Per la trasferta calabrese da segnalare un’assenza. 

I toscani festeggiano per il gol di Gucher contro il Chievo
I toscani festeggiano per il gol di Gucher contro il Chievo (foto credit Pisa Sporting Club)

Una sfida molto importante per entrambe le squadre che saranno chiamate a continuare il proprio percorso nel migliore dei modi.

LEGGI ANCHE: la cronaca del match tra Pisa e Chievo Verona

Il Pisa e la trasferta di Cosenza

Non sarà della gara Nicholas Siega per il doppio giallo rimediato contro il Chievo Verona. Nessuna sanzione invece nei confronti di Michele Marconi che sarà dunque regolarmente a disposizione per la prossima trasferta di Cosenza. L’attaccante nerazzurro è stato al centro di una diatriba mediatica, a colpi di comunicati stampa tra le società, in merito a presunti insulti rivolti a un componente della squadra avversaria.

La vicenda sulla questione degli insulti

Secondo la compagine gialloblù Michele Marconi avrebbe rivolto delle frasi razziste a Joel Obi durante i minuti conclusivi della gara giocata in terra toscana. Uno scambio di battute che sarebbe sfociato successivamente, secondo il club veneto, in vere e proprie offese. La squadra veneta ha pubblicato un comunicato di accuse nei confronti del calciatore del Pisa.

Di tutto punto è arrivata invece la risposta del Pisa che si è fermamente opposto alle parole del Chievo Verona difendendo il proprio calciatore. La polemica non sembra finire proprio qui, anzi. “Il nostro tesserato, peraltro, ha confermato di non aver rivolto alcun epiteto offensivo al calciatore avversario, tantomeno a sfondo razziale. Il Pisa Sporting Club per tali motivi – si legge nel comunicato – non accetta lezioni di comportamento da nessuno, tantomeno da chi non si è certo distinto negli ultimi anni per i valori dell’etica, del fair play e del rispetto delle regole basilari dello sport”.