Sampdoria-Sassuolo 2-3 | Cronaca | Tabellino | Voti | Classifica

Sampdoria-Sassuolo finisce 2-3, una gara bellissima a Marassi con cinque reti, di cui quattro nella ripresa, e una serie infinita di emozioni soprattutto nella ripresa.

Sampdoria-Sassuolo
Un’immagine di Sampdoria-Sassuolo della passata stagione (Credits: Getty Images)

Alla fine la spuntano i neroverdi ed è un successo che vale oro, non solo perché arriva dopo due turni senza successi per De Zerbi, ma soprattutto perché il Sassuolo ora è quarto in classifica con 26 punti in 14 gare. La Samp paga una prestazione insufficiente della sua difesa e resta a metà classifica, ora è undicesima con 17 punti.

La cronaca di Sampdoria-Sassuolo

Ranieri cambia la sua squadra, confermato il 4-4-2 con a destra in difesa Yoshida, al posto di Bereszynski e Ferrari, entrambi infortunati. In attacco torna titolare Quagliarella, insieme a lui c’è Ramirez. De Zerbi rilancia, come già detto in conferenza stampa alla viglia, Magnanelli con Locatelli, rientrato dalla squalifica, in mezzo al campo. In attacco c’è Troarè con Berardi, Boga e Caputo.

Pronti, via a e Sassuolo subito avanti con Traore che approfitta di un errore difensivo di Tonelli e infila Audero. La Samp dopo l’inizio da incubo si lancia in attacco con qualche bella iniziativa, anche se va detto che Consigli non ha dovuto fare parate degne di nota nei primi trenta minuti. Al 33′ doppia emozione, prima Colley di testa mette alto di pochissimo, subito dopo gol di Caputo che però viene annullato per la spinta dell’attaccante su Augello.

La ripresa parte con lo stesso copione della prima frazione con la prima occasione sui piedi di Quagliarella stoppato dal muro neroverde davanti a Consigli. E’il preambolo del gol che arriva proprio per opera del capitano blucerchiato che da limite dell’area fredda Consigli con un destro rasoterra. La risposta dal Sassuolo arriva un minuto dopo con le reti una dietro l’altra Caputo e Berardi. Azioni fotocopia con la difesa blucerchiata che non riesce a respingere il pallone e i due attaccanti che sono lesti a ribattere in rete i tentativi dei compagni. Ranieri prova a cambiare a metà secondo tempo con Keita e Candreva a cercare di dare la scossa. Ci riesce soprattutto l’attaccante che al 78′ e all’ 82′ scarica due volte il destro che Consigli disinnesca in entrambe le occasioni. La terza però è la volta buona e Keita insacca sugli sviluppi di un corner con un colpo da biliardo su cui questa volta Consigli non può nulla. All’89’ ancora Keita, questa volta di testa, alza di poco sopra la traversa. E’l’ultima emozione di un match bellissimo che finisce 3-2 per il Sassuolo

Il tabellino della gara

Sampdoria-Sassuolo 2-3
Marcatori: 2′ Traore, 55′ Quagliarella, 56′ Caputo, 58’Berardi, 83′ Keita

Sampdoria (4-4-2) Audero 6.5, Yoshida 5 (73′ Leris), Tonelli 4.5, Colley 5.5, Augello 5,5; Damsgaard 6 (73′ Candreva 6,5), Thorsby 5.5 (36′ Silva 6), Ekdal 6, Jankto 6 (80′ Verre s.v.); Ramirez 5,5 (73′ Balde 6,5), Quagliarella 6,5. All. Ranieri
A disposizione: Ravaglia, Letica, Rocha, Silva, Askildsen, Regini, La Gumina.

Sassuolo (4-2-3-1) Consigli 7; Muldur 6 (73′ Ayhan s.v.), Chiriches 5,5 (87′ Peluso s.v) Ferrari 6, Kyriakopoulos 6,5; Magnanelli 6 (59′ Obiang 6), Locatelli 6; Berardi 7 (87′ Haraslin), Traore 7, Boga 6,5; Caputo 7 (73′ Raspadori s.v.). All. De Zerbi
A disposizione: Pegolo, Turati, Marlon, Lopez, Peluso, Toljan, Haraslin, Oddei, Bourabia.

Arbitro: Giovanni Ayroldi
Ammoniti: 33′ Caputo, 43′ Magnanelli, 48′ Colley, 68′ Chiriches, 72′ Tonelli
Espulsi: 91′ Keita

La Classifica di Serie A

Milan 34
Inter 33
Roma 27
Sassuolo 26
Napoli 25
Juventus 24
Atalanta 22
Lazio 21
Verona 20
Benevento 18
Sampdoria 17
Udinese 15
Bologna 15
Fiorentina 14
Cagliari 14
Parma 12
Spezia 11
Genoa 10
Crotone 9
Torino 8