Sassuolo | De Zerbi dopo la Samp | “Eravamo ancora arrabbiati per il gol di Leao”

Il tecnico del Sassuolo, Roberto De Zerbi, parla dopo la vittoria della sua squadra 3-2 sul campo della Sampdoria. Un successo che proietta gli emiliani al quarto posto in Serie A.

Sassuolo De Zerbi
L’allenatore del Sassuolo De Zerbi stasera a Marassi (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

L’allenatore del Sassuolo è soddisfatto della gara dei suoi: “abbiamo fatto una prestazione con tanta voglia di vincere e di soffrire”. Un successo che allontana la sconfitta con il Milan di pochi giorni fa: “Prendere un gol dopo sette secondi ti segna, abbiamo patito tre giorni, eravamo arrabbiati. Sbagliare ti aiuta a crescere. È normale cadere, è giusto tirarsi su.”.

LEGGI ANCHE:Sampdoria-Sassuolo 2-3 | Cronaca | Tabellino | Voti | Classifica

LEGGI ANCHE:Sampdoria-Sassuolo | Incredibile a Marassi | tre gol in tre minuti

Sassuolo, De Zerbi parla dopo la vittoria sulla Samp

Le uniche due sconfitte del Sassuolo in questa stagione sono arrivate arrivate con Milan e Inter, prima e seconda in classifica: “il rammarico per queste due sconfitte – spiega De Zerbi a Sky Sport – non nasce dal fatto che non accetto di perdere, possiamo perdere con tutte, ma sono rimasto male perché non pensavamo di poterla giocare alla pari e lo abbiamo fatto”.

I neroverdi sono quarti in classifica, giocano bene ed hanno tanti ragazzi di qualità: “Con il nostro talento è un obbligo crederci contro tutti, al massimo perdi. Non ha senso partire con il braccino con il tanto talento che abbiamo”.

E a proposito di talento, il tecnico neroverde parla anche dei singoli: “domenica ho detto che con qualcuno ho sbagliato e forse mi riferivo anche a Traore. Mi sono dimenticato che ha 20 anno ed è straniero, gli serve tranquillità perché ha talento come Djuricic, come Boga e Caputo”. Lo sguardo di De Zerbi si lancia verso il futuro: “Dobbiamo arrivare a gennaio tirati, sarà determinante per noi, grande parte della nostra stagione passa da quel mese”. E forse tutti i torti il tecnico non li ha, a gennaio il Sassuolo sfiderà: Atalanta, Genoa, Juventus, Spal (Coppa Italia), Parma, Lazio e Cagliari. Tante sfide, tutte difficili, la stagione della rivelazione del campionato passa da queste 7 gare in 30 giorni.