Verona-Inter 1-2 | Tabellino | Cronaca della partita | Highlights

Settimo successo consecutivo per l’Inter che espugna Verona e chiude in bellezza il 2020. Succede tutto nel secondo tempo: Lautaro Martinez sblocca il risultato, pareggio di Ilic, poi ci pensa Skriniar a siglare il gol dell’1-2. Gol annullato a Lukaku nel finale.

Lautaro Martinez, autore del gol del vantaggio dell’Inter. Non segnava dal 22 novembre

Missione compiuta. L’Inter conclude in bellezza il 2020 e conquista la settima vittoria consecutiva. Nerazzurri che chiudono l’anno al secondo posto a un solo punto dal Milan capolista. Succede tutto nel secondo tempo: Lautaro Martinez sblocca il risultato ma il Verona reagisce e pareggia con Ilic. Poi decide il colpo di testa vincente di Skriniar.

LEGGI ANCHE -> Verona-Inter 1-2 | Match live | E’ finita, settimo successo consecutivo per l’Inter

La cronaca della partita

Non poteva finire meglio il 2020 dell’Inter che coglie la sua settima vittoria consecutiva e conferma di essere una delle principali aspiranti al titolo.

Tre punti preziosi quelli conquistati a Verona perché i ragazzi di Juric non hanno demeritato lottando fino all’ultimo per uscire dal Bentegodi con un risultato positivo.

Primo tempo senza grosse emozioni: gli unici tentativi degni di nota sono quelli di Young (tiro fuori di poco dal limite dell’area) e di Dimarco (bravissimo Handanovic ad opporsi da distanza ravvicinata).

La ripresa è di tutt’altra pasta. Juric rinuncia all’ex nerazzurro Salcedo (evanescente) e mette in campo Ilic. Ma è l’Inter a sfondare, soprattutto sulla fascia destra dove il Verona soffre terribilmente. E’ proprio dalla corsia di competenza di Hakimi che parte il cross che al 52′ permette a Lautaro Martinez di girare verso la porta di Silvestri. Conclusione fulminante, nulla da fare per il portiere del Verona.

Juric, dopo aver perso anche Dawidowicz nel primo tempo per infortunio, prova subito a correre ai ripari e inserisce Lazovic e Ruegg al posto di Colley e Zaccagni.

Al 63′, sugli sviluppi di un cross dalla destra, Handanovic non trattiene. La palla gli sfugge dalle mani e finisce sui piedi di Ilic, lestissimo ad approfittare dell’errore del portiere e a depositare nel sacco da due passi. 1-1 e la gara torna in equilibrio.

La gioia del pareggio del Verona dura soltanto 6 minuti: sempre da destra parte il cross di Brozovic che trova la testa di Skriniar. Il difensore dell’Inter indovina una traiettoria angolatissima, pallone alla sinistra di Silvestri e nuovo vantaggio dell’Inter.

E’ il 69′, Un colpo durissimo per il Verona che cala dal punto di vista fisico e non riesce più ad avvicinarsi alla porta nerazzurra. L’unica occasione arriva così da calcio da fermo: punizione dal limite di Dimarco all’85’, la sfera finisce fuori di poco.

Il Verona tenta il tutto per tutto e l’Inter ne approfitta per ripartire in contropiede. Lukaku va vicino al gol in due occasioni, poi in pieno recupero capitalizza il suggerimento di Hakimi, autore di un’irresistibile cavalcata sulla fascia destra. Ma secondo l’arbitro Giacomelli al momento dell’assist dell’esterno nerazzurro, Lukaku si trovava in posizione irregolare. Gol annullato.

Poco male perché pochi secondi dopo scadono i tre minuti di recupero. E l’Inter può brindare ancora.

Il tabellino

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz (31′ Lovato, 59′ Gunter), Magnani, Ceccherini; Faraoni, Veloso, Tameze, Dimarco; Colley (52′ Lazovic), Zaccagni (52′ Ruegg); Salcedo (46′ Ilic). Allenatore: Juric.

A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Lazovic, Udogie, Ilic, Cetin, Ruegg, Gunter, Yeboah, Danzi e Bertini.

INTER (3-4-3): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Young; Perisic (70′ Vidal), Lautaro Martinez (87′ Gagliardini), Lukaku. Allenatore: Conte.

A disposizione: Padelli, Radu, Gagliardini, Kolarov, Sensi, Ranocchia, Vidal, D’Ambrosio, Darmian.

ARBITRO: Piero Giacomelli di Trieste. Assistenti: Stefano Liberti e Mauro Galetto. Quarto uomo: Antonio Di Martino.

MARCATORI: Lautaro Martinez (I) al 52′; Ilic (V) al 63′; Skriniar (I) al 69′.

NOTE: Ammoniti Dawidowicz, Zaccagni, Dimarco e Magnani (V); Brozovic e Bastoni (I).

LEGGI ANCHE -> Verona-Inter | Probabili formazioni | Precedenti e curiosità | Fantacalcio

LEGGI ANCHE -> Inter | Conferenza stampa Conte | “Attenti al Verona, sta facendo grandi cose

LEGGI ANCHE -> Verona | Conferenza stampa Juric | “Per battere l’Inter serve la partita della vita”

La classifica di serie A

Milan 34 punti; Inter 33; Roma 27; Sassuolo 26; Napoli* 25; Juventus* 24; Atalanta* 22; Lazio 21; Verona 20; Benevento 18; Sampdoria 17; Udinese* e Bologna 15; Fiorentina e Cagliari 14; Parma 12; Spezia 11; Genoa 10; Crotone 9; Torino 8.

(* una partita in meno)

Gli highlights