Categorie
Altri Sport

È morto Luke Harper | Il mondo del wrestling è in lutto

Luke Harper, noto negli ultimi anni anche come Brodie Lee, si è spento all’età di 41 anni. La WWE gli ha voluto dedicare un messaggio profondo su Twitter: “Abbiamo avuto l’onore di chiamarlo fratello, un amico e uno di noi”.

luke-harper-meteoweek
Luke Harper in una delle sue ultime esibizioni – meteoweek.com

Il mondo del wrestling è piombato all’improvviso nel lutto e nella tristezza, a causa di una notizia circolata nelle scorse ore negli Stati Uniti. Si è infatti spento Jon Huber, lottatore che era meglio noto nel circuito WWE prima con lo pseudonimo Luke Harper e in seguito ribattezzato Brodie Lee. Aveva appena 41 anni ed è una delle vittime della diffusione della pandemia di Covid-19 su scala mondiale. Come spiegherà nelle ore seguenti la moglie Amanda, infatti, Jon soffriva di un problema polmonare che si è aggravato dopo l’avvento del virus.

Nel corso della sua carriera, Luke Harper è sempre stato ben voluto da tutti, al di là della misura spettacolare che il wrestling porta avanti sui ring di tutto il mondo. È sempre stato considerato una persona di grande spessore morale, soprattutto per le iniziative condotte negli anni. Lascia, oltre alla moglie Amanda, anche i suoi due figli Brodie e Nolan. Proprio al primogenito aveva dedicato il suo nuovo “nickname” sul ring, Brodie Lee.

Leggi anche -> Bimbo di 3 anni abbandonato al cimitero, trascorre il Natale con una famiglia affidataria

Ecco il messaggio scritto su Twitter dalla All Elite Wrestling:

La famiglia All Elite Wrestling ha il cuore spezzato. In un settore pieno di brave persone, Jon Huber era eccezionalmente rispettato e amato in ogni modo: un talento feroce e accattivante, un mentore premuroso e semplicemente un’anima molto gentile che contraddiceva nettamente il suo personaggio di Mr. Brodie Lee. L’amore di Jon per sua moglie Amanda e per i figli Brodie e Nolan è stato evidente a tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di trascorrere del tempo con lui, e inviamo il nostro affetto e sostegno alla sua bellissima famiglia, oggi e sempre. La popolarità di Jon tra i suoi coetanei e l’influenza sul mondo del wrestling era mondiale e trascendeva l’AEW, quindi questa perdita sarà avvertita da molti per molto tempo. Abbiamo avuto il privilegio in AEW di chiamare Jon Huber un fratello, un amico e uno di noi“.

Leggi anche -> Sinner svela i suoi segreti | “La testa conta più di tutto”

La moglie di Luke Harper, Amanda, ha scritto su Instagram un pensiero. Tra le righe ha anche svelato il motivo che le ha portato via l’amato marito: “Il mio migliore amico è morto oggi. Non ho mai voluto scrivere quelle parole. Il mio cuore è spezzato. Il mondo lo vedeva come il fantastico Luke Harper, ma era il mio migliore amico, mio ​​marito e il padre più grande che avresti mai incontrato. Nessuna parola può esprimere l’amore che provo o quanto sono distrutto in questo momento. È morto circondato da persone care dopo una dura battaglia combattuta con un problema polmonare non correlato al COVID. Sono stato circondato da così tanto amore e da persone incredibili che non posso taggare tutti ma loro sanno chi sono e non credo che sapranno mai quanto sono grato per loro“.