Lecce-Vicenza, Di Carlo: | “Bravo Mancosu, abbiamo concesso troppo”

Il tecnico della formazione biancorossa si rammarica per la rimonta subita al “Via del Mare”. Di Carlo applaude il capitano avversario per la bellissima azione che ha portato al momentaneo pareggio. Complimenti anche per il portiere vicentino Grandi.

di carlo vicenza sport meteoweek
during the Serie A match between Chievo Verona and Parma Calcio at Stadio Marc’Antonio Bentegodi on April 28, 2019 in Verona, Italy.

Il Vicenza torna dal Salento con una sconfitta sul groppone e tanto rammarico per una rimonta subita nell’ultimo quarto d’ora di partita. Il Lecce rinasce quando meno ce lo si aspettava, e con una grandissima giocata di Mancosu e una zampata di Rodriguez porta a casa i tre punti. Il tutto per buona pace di Domenico Di Carlo e dei suoi ragazzi, i quali non possono avere molto da rimproverarsi per la prova sfoderata al cospetto di un avversario in difficoltà, ma comunque di tutto rispetto. E al termine della partita, il volto del tecnico parla da solo.

Di Carlo ha parlato in conferenza stampa al termine di una partita che lascia l’amaro in bocca. Come si legge su Trivenetogoal, il tecnico biancorosso ha ammesso le carenze sul piano difensivo, soprattutto nel secondo gol. Ma in primis ha applaudito Marco Mancosu, autore dello splendido gol del momentaneo 1-1: “Nella ripresa le giocate di qualità del Lecce ci sono state e vanno fatti i complimenti a Mancosu, nel secondo non dovevamo concedere spazi ma abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare per portare a casa punti, un peccato perchè secondo me la prestazione è stata buona“.

Il tecnico della formazione veneta ha confessato anche gli errori in fase realizzativa di una squadra che, nel momento di maggior pressione dei salentini, avrebbe anche potuto raddoppiare. Il Vicenza poteva chiudere la partita, Di Carlo sottolinea la mancanza di cattiveria: “Forse dovevamo essere più incisivi in alcuni momenti ma faccio i complimenti perchè se giochiamo con questo atteggiamento e miglioriamo un po’ troveremo qualche vittoria in più, mi dispiace solo per le due transazioni che abbiamo avuto per fare il secondo non le abbiamo fatte e quando non chiudi la partita ci sono le giocate anche degli altri“.

during the Serie A match between US Sassuolo and Chievo at Mapei Stadium – Citta’ del Tricolore on April 4, 2019 in Reggio nell’Emilia, Italy.

Rammarico Di Carlo

Dunque il Vicenza esce dal campo con gli applausi – seppur virtuali – ma senza punti nel bagaglio da riportare a casa. Ecco allora che la partita di mercoledì contro l’Entella, ultimo match del 2020, servirà anche per voltare pagina: “Noi non stavamo subendo tiri in porta in modo assiduo, stavamo tenendo bene il campo: bisogna far gol, torniamo a casa con zero punti ma con una bella prestazione. Con l’Entella dovremo ripartire per fare i tre punti che abbiamo nel DNA e possiamo farli, la cosa che mi preme più di dire è che il Lecce è stato costruito per andare in serie A e noi non abbiamo mollato fino alla fine“.

Leggi anche -> Lecce-Vicenza 2-1 | Mancosu e Rodriguez ribaltano i veneti | Tabellino | Classifica

Non manca una sottolineatura su un episodio particolare, ovvero la palla gol divorata da Zonta sullo 0-1. Un errore pesante nell’economia dell’incontro, visto che pochi minuti dopo questo contropiede sprecato è arrivata la rimonta da parte del Lecce: “Sono errori che non dovrebbero essere fatti per chiudere la partita, Loris aveva un’occasione molto allettante, ci abbiamo provato e non siamo riusciti. In ogni caso la squadra ha fatto la sua partita e dobbiamo essere bravi a crescere. Avrebbe dovuto far gol, sono momenti ed episodi che possono cambiare la partita“.

Leggi anche -> Lecce-Vicenza, parla Lanna | “Bel carattere, bravi nella rimonta”

In ogni caso, non mancano gli applausi e l’incoraggiamento da parte di Di Carlo all’indirizzo dei suoi ragazzi: “Abbiamo fatto bene sotto l’aspetto del gioco e carattere ma bisogna essere più precisi e chiudere le partite“. Chiusura dedicata a un altro grande protagonista dell’incontro, il portiere ospite Grandi. Di Carlo ha sottolineato anche la sua prova, specialmente in alcune occasioni: “Ha fatto due parate molto belle, ma forse serve più attenzione sulle palle inattive, la squadra comunque ha difeso bene, a parte il secondo gol in cui forse bisognava fare meglio“.