Mir ribadisce il concetto | “Sogno una sfida con Marquez”

Il campione del mondo in carica è affascinato all’idea di affrontare la stagione da detentore del titolo. Mir, pur avendo sfidato e battuto campioni come Rossi e Viñales, ora vuole affrontare il più forte di tutti: Marc Marquez.

joan mir meteoweek
Il campione si gode gli ultimi momenti di festa – meteoweek.com (Photo by JAIME REINA/AFP via Getty Images)

Joan Mir è reduce dall’anno più bello della sua vita. Strano a dirsi, viste le tante difficoltà che il mondo intero ha affrontato in mezzo alla pandemia di Covid-19. Ma come si può biasimare un ragazzo che, appena al suo secondo tentativo, è diventato campione del mondo della classe MotoGP? Il talento spagnolo, che ha riportato la Suzuki sul tetto del pianeta dopo quasi vent’anni, si sta godendo gli ultimi giorni di festa e di relax per il titolo conquistato quest’anno. Ma è ormai tempo di iniziare a pensare alla prossima stagione, la prima da campione in carica.

E così Mir, dal suo buen ritiro, ha parlato nell’ambito di un’intervista rilasciata per i colleghi spagnoli di Sport. In primis, il campione del mondo in carica ha voluto spendere parole importanti per il decano tra i suoi colleghi, ovvero ValentinoRossi. Il fuoriclasse di Tavullia continuerà almeno per un’altra stagione, seppur “declassato” dal team ufficiale Yamaha al Team Petronas. In ogni caso, Mir è estasiato dalla sua condotta: “Non ho parole, è incredibile quello che Rossi sta facendo. C’è chi lo invita a ritirarsi, ma Valentino crede in se stesso e ha ancora la passione per le moto: con questo atteggiamento è normale che riesca a gareggiare a quel livello e sia riuscito a vincere così tanto”.

Tra Joan Mir e Valentino Rossi c’è stato anche un bel duello in pista nella scorsa stagione. Una sfida che è valsa la terza posizione nel Gran Premio disputato a Misano Adriatico. Alla fine ad avere la meglio fu il campione del mondo in carica, che in quell’occasione negò al numero 46 della griglia il podio numero 200 in carriera. Ma lo spagnolo sa quanto sia forte il suo rivale “vecchietto”, che sarà in grado di recuperare. “Avrà tempo di rifarsi – ha dichiarato l’alfiere della Suzuki – , ma ho più bisogno di salire sul podio rispetto a lui”.

Sguardo concentrato sul prossimo Mondiale – meteoweek.com (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Leggi anche -> Lorenzo risponde a Dovizioso | “È invidioso di me da diversi anni”

Ma il campione del mondo in carica sa bene quanto sarà importante e difficile la stagione che sta per arrivare. Quando si vince un mondiale, la parte più difficile è sempre ripetersi e confermare quanto di buono è stato fatto un anno prima. E quando i colleghi di Sport gli chiedono se confermerà il suo attuale numero o passerà al numero 1 – il simbolo del primato – Mir resta abbastanza chiuso. “Il numero ‘1’ mi attrae molto, ma mi piace anche il 36. Ci sto pensando”, ha dichiarato.

Leggi anche -> Morbidelli senza rimpianti | “Non è facile gestire così tanti bravi piloti”

A proposito di colleghi, Joan Mir ha voluto spendere parole importanti anche per Andrea Dovizioso. Il forlivese non sarà in griglia nel 2021, per il dispiacere dell’alfiere della Suzuki: “Penso che Dovizioso potesse dare ancora molto in questo campionato, sono convinto che tornerà, ma i giovani si faranno strada e detronizzeranno i favoriti. Le generazioni cambiano e arrivano piloti nuovi e più forti. Fa parte dello sport”. E a dimostrazione della crescita di un pilota ma anche di un uomo, Mir ha fatto capire come cambiano le ambizioni da un anno all’altro. “Un anno fa sognavo una top 5 in classifica e alla fine ho vinto il titolo– ha dichiarato – . Ora vorrei una sfida a tre con Marc Marquez e Maverick Viñales”.