Salernitana, Castori: “Grande partita e a Monza non firmo per il pari”

Il tecnico della Salernitana Fabrizio Castori e Anderson, autore della doppietta decisiva, hanno parlato coi giornalisti dopo il successo per 2-1 sul campo del Venezia: ecco le loro dichiarazioni.

Il tecnico della Salernitana Fabrizio Castori ha parlato coi giornalisti dopo il successo sul Venezia (Foto Getty Images)

“Abbiamo fatto una grande partita, perché vincere a Venezia non era assolutamente facile. Abbiamo concesso pochissimo ai nostri avversari, capitalizzando le occasioni avute realizzando due grandi gol”. Queste le parole del tecnico della Salernitana Fabrizio Castori dopo il successo per 2-1 sul Venezia.

“Purtroppo non siamo riusciti a chiuderla prima e abbiamo patito un po’ nei minuti finali. Questo però non scalfisce minimamente la prestazione della squadra, che è stata pregevole. Abbiamo dimostrato di essere in grande condizione, sia fisica che mentale. Stiamo crescendo e dobbiamo continuare su questa strada”.


LEGGI ANCHE

Venezia-Salernitana 1-2 | Tabellino e pagelle | Highlights | Classifica

Frosinone-Pordenone 1-1 | Tabellino | Cronaca | Highlights


Sono soddisfatto soprattutto del fatto che siamo venuti qui da squadra vera e, una volta in vantaggio, il risultato non è mai stato in discussione. Il cinismo è sicuramente una qualità di questa squadra, ma finora abbiamo dimostrato di avere valori molto importanti anche dal punto vista tecnico e tattico”.

 

Venezia-Salernitana | Anderson: “La fiducia del mister è decisiva”

“Sono molto contento perché penso che la squadra abbia fatto una grande partita. Personalmente devo migliorare ancora tanto e so che posso farlo solo allenandomi al massimo giorno per giorno. Il mister dà tanta fiducia, sia a me che ai miei compagni, e questo è molto importante. Siamo un bel gruppo e lo stiamo dimostrando”. Così André Anderson si è presentato in conferenza stampa al termine di Venezia-Salernitana.

“L’anno scorso – ha concluso l’attaccante granata – sapevo di non poter trovare molto spazio alla Lazio, ma ho deciso di rimanere lì appositamente per apprendere il più possibile da giocatori molto forti. Quest’anno voglio far bene con la Salernitana, giocando il più possibile nei ruoli che il mister riterrà di volta in volta più congeniali alle mie caratteristiche”.