Annullato il gigante di Semmering | Bassino era in seconda posizione

Le condizioni meteoreologiche avverse, con un forte vento, ha indotto la direzione a stoppare le operazioni. Dopo la prima manche, a Semmering comandava la azzurra davanti a Petra Vlhova.

bassino semmering meteoweek
Bassino impegnata nella prima manche – meteoweek.com (Photo by Christophe Pallot/Agence Zoom/Getty Images)

Non si concluderà oggi lo slalom gigante femminile in corso di svolgimento oggi a Semmering. La direzione della gara ha optato per l’annullamento, dopo che si è disputata regolarmente questa mattina la prima manche. La decisione è stata presa di comune accordo con le atlete, visto che nel frattempo ha iniziato a spirare con una certa insistenza un forte vento laterale. Persino le barriere protettive erano state messe a forte rischio, tanto che si è rivelato impossibile procedere con la seconda manche.

In un primo momento la direzione aveva optato per lo spostamento dell’orario di partenza della seconda frazione. Ma dopo il posticipo di mezz’ora rispetto al canonico orario delle 13, si è rivelato inevitabile annunciare l’annullamento dello slalom gigante di Semmering. Ricordiamo che, al termine della prima manche, in prima posizione c’era Petra Vlhova. La sciatrice slovacca, leader della classifica generale di Coppa del Mondo, ha concluso la frazione davanti alla nostra Marta Bassino e alla svizzera Michelle Gisin.

Leggi anche -> Ledecka beffa le italiane in Val d’Isere | Brignone sale sul podio

Le altre azzurre avevano disputato una discreta prima manche e sembravano candidate per un ruolo da protagoniste. Federica Brignone, leader della classifica di specialità, era in ottava posizione a un secondo e 71 centesimi dalla Vlhova. In corsa per un buon piazzamento in quel di Semmering anche Laura Pirovano ed Elena Curtoni, mentre non aveva concluso la prima manche Sofia Goggia.

Leggi anche -> Sofia Goggia trionfa in Val d’Isere! | Non succedeva da quasi due anni

Ma non ci sono solo le donne a rendere vivi questi ultimi giorni del 2020 per quanto riguarda lo sci alpino. L’attenzione è rivolta anche agli uomini, che a meno di nuovi cambi di programma saranno impegnati domani per il super gigante di Bormio. Sulla pista in terra sondrina, nella giornata successiva si disputerà la discesa libera. E nell’ultima prova cronometrata il più veloce è stato l’americano Ryan Cochran-Siegle, che con il tempo di 1.58.38 ha preceduto l’austriaco Vincent Kriechmayr di 30 centesimi. Terzo posto per il francese Roger Brice, staccato di 34 centesimi dallo statunitense. Il migliore tra gli italiani è stato Dominik Paris, sesto a oltre un secondo di ritardo dal più forte di giornata.