Categorie
Serie A

Genoa | Il punto sugli infortunati | Cassata è il più vicino al rientro

Il Genoa è tornato ad allenarsi oggi dopo qualche giorno di riposo. I rossoblu si sono ritrovati a Peli agli ordini di Ballardini per iniziare a preparare la sfida contro la Lazio del 3 gennaio. La situazione infortunati preoccupa e non poco.

Genoa infortunati
Francesco Cassata, centrocampista del Genoa (Credits: Getty Images)

In tanti potrebbero infatti saltare una gara molto importante in cui il Grifone vorrebbe dare continuità al successo ottenuto con lo Spezia, il primo dopo quelle con il Crotone all’esordio. La classifica fa paura, ma i margini per riagganciare il treno salvezza ci sono. Il cambio di allenatore sembra aver già sortito effetto, ma per Ballardini resta il problema degli infortunati.

Genoa, tanti gli infortunati in vista della Lazio

I rientri di Criscito e Zappacosta nelle ultime due sfide hanno ridato ossigeno ad una rosa che iniziava ad avere poche scelte. Il problema è che proprio alla vigilia delle feste di Natale si è fermato Sturaro. Lo sfortunato centrocampista rossoblu ha accusato un problema muscolare che lo terrà lontano dai campi per circa un mese. Salterà la Lazio, il Sassuolo, il Bologna e la Juventus in Coppa Italia per poi provare ad essere a disposizione il 17 gennaio contro l’Atalanta.

Ancora più lunga sarà la strada di Davide Biraschi che circa un mese fa si è operato alla spalla e fino a metà febbraio non potrà essere pronto. Contro la Lazio mancherà anche Luca Pellegrini, out per un problema muscolare fin dalla sfida con il Milan e, a quanto sembra, i suoi tempi di recupero si sono allungati rispetto alle prima indicazioni. Fuori dai giochi c’è anche Parigini per la gara contro gli uomini di Inzaghi.

Tirando le somme l’unico che potrebbe rientrare per la prima gara del 2021 è Cassata che ha lavorato anche a Natale per riuscire ad esserci. Più difficile rivedere in campo Zapata, l’infortunio muscolare è quasi un ricordo ma ritornare in campo subito potrebbe portare a delle ricadute. Un rischio che il Genoa non può correre in questo momento.