Categorie
Serie A

Verso Crotone-Inter | Cordaz | “Impresa ardua ma vogliamo fare punti”

Il Crotone è tornato ad allenarsi in vista della partita di domenica a San Siro contro l’Inter. Cigarini è rientrato nel gruppo. Il portiere Cordaz ha tracciato un bilancio del 2020 e ha parlato della prossima sfida contro i nerazzurri.

Alex Cordaz, 37 anni, portiere del Crotone

Archiviato il riposo per le festività natalizie, il Crotone è tornato ad allenarsi allo Scida. All’orizzonte c’è l’insidiosa trasferta in casa dell’Inter, la squadra più in forma del campionato. Gli “squali” devono abbandonare in fretta le sabbie mobili della classifica se vogliono sperare nella salvezza: si gioca domenica a San Siro alle 12.30.

Rientra Cigarini

Durante la seduta di ieri pomeriggio, i ragazzi di Stroppa hanno svolto un allenamento prevalentemente atletico incentrato sulla corsa.

La buona notizia per l’allenatore del Crotone è il ritorno in gruppo di Luca Cigarini che ha quasi completamente smaltito i postumi dell’infortunio. Una distrazione di primo grado al muscolo del polpaccio sinistro aveva costretto il centrocampista calabrese a tre settimane di stop forzato: domenica contro l’Inter potrebbe rientrare. Si spera di recuperare in extremis Ahmad Benali, anche lui fermo ai box da tempo per un fastidio al polpaccio. Il difensore Luca Marrone, invece, ha scontato il turno di squalifica e dunque sarà disponibile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FC Crotone (@fccrotoneoff)

Cordaz: “L’Inter

A pochi giorni dalla ripresa della serie A, Alex Cordaz ha parlato della prossima gara contro l’Inter sul sito ufficiale della società. L’esperto portiere del Crotone aveva iniziato la sua carriera proprio nelle giovanili nerazzurre.

“L’esperienza all’Inter? Un piacevole ricordo perché fa parte della mia infanzia… Però sono passati tanti anni. Ora bisogna pensare ad arginare una squadra del genere, l’impresa sarà ardua ma ci proveremo. Giocare alla Scala del Calcio è sempre un’emozione, però la differenza la fa sempre la gente. E adesso lo stadio è vuoto….”

Per uscire indenne dal campo della vice-capolista il Crotone sarà chiamato a una prestazione super. Cordaz ne è consapevole.

“A San Siro servirà grande tenacia ed attenzione, uno spirito agonistico importante e forse non basterà nemmeno quello. Giocheremo contro la squadra più forte del campionato e dunque servirà qualcosa in più delle qualità tecniche e agonistiche. Ci proveremo”.

Ora è vietato sbagliare

La scalata della classifica per abbandonare la zona retrocessione comincia da uno scoglio proibitivo. Ma il Crotone è determinato a risalire la china.

“C’è una tabella da rispettare per arrivare il prima possibile intorno ai 35-40 punti e di strada da fare ce n’è ancora molta – il pensiero di Cordaz – Stanno iniziando a passare sempre più partite e quindi il margine di errore è sempre più ridotto. Dobbiamo cercare di riuscire a far punti ovunque, senza guardare contro chi giochiamo, perché altrimenti la classifica si fa sempre più dura”.

Il bilancio del 2020

L’estremo difensore del Crotone ha poi tracciato un bilancio del 2020 che ha visto la promozione del Crotone in serie A.

“Nel complesso penso sia stato bello ritornare nel massimo campionato. Siamo orgogliosi di quello che abbiamo costruito l’anno scorso ma sappiamo che adesso arriva il difficile”, ha detto Cordaz, alla sua settima stagione in Calabria.

“Ho sempre l’entusiasmo a mille e la voglia di raggiungere traguardi importanti è rimasta intatta. Questo deve essere un valore aggiunto per cercare di centrare l’obiettivo anche quest’anno”.

LEGGI ANCHE -> Inter | Domani la ripresa degli allenamenti e il summit di mercato | Le ultime news