Categorie
Serie B

Empoli, Dionisi: “Bene il volume, male i dettagli: attenzione, l’Ascoli è rinata”

L’allenatore dell’Empoli Dionisi si dichiara soddisfatto per il pareggio 2-2 con l’Ascoli e fa la disamina della partita. Secondo il tecnico, gli Azzurri sono stati bravi sul volume di gioco creato, ma alcuni dettagli sarebbero da rivedere.

Empoli, l'allenatore Alessio Dionisi a bordocampo (foto © Empoli FC)
Empoli, l’allenatore Alessio Dionisi a bordocampo (foto © Empoli FC)

A termine della partita Empoli-Ascoli, il tecnico Azzurro Alessio Dionisi ha commentato il pareggio 2-2 a Radio Lady. Come al solito, l’allenatore è stato preciso nella sua disamina: “Siamo stati un po’ leggeri a prendere un gol dopo pochi minuti. Diamo anche merito agli avversari che hanno fatto una partita gagliarda. L’Ascoli anche dopo il vantaggio ha fatto bene, giocando una partita di rimessa. Noi, invece, avremmo dovuto gestirla bene dall’inizio. L’Ascoli è più forte della classifica che ha, la squadra è cambiata“.


Leggi anche:


Dionisi individua anche gli elementi positivi e negativi della partita: “Bene dal punto di vista dei volumi, male in alcuni dettagli. Nel primo tempo un po’ confusionari, nel secondo tempo meglio. Peccato di aver ripreso la gara troppo tardi. Bisogna dire che però stiamo giocando da tanto senza riposo. Abbiamo preso un punto e si è mossa la  classifica: adesso siamo primi. Nello spogliatoio c’è un po’ di rammarico, perchè non siamo riusciti a portare a casa una partita. Vorremmo vincerle tutte“.

Empoli-Ascoli, Dionisi: “Ecco dove abbiamo sbagliato e dove siamo stati bravi”

La partita con l’Ascoli ha evidenziato la mancanza nell’Empoli di un centrocampista capace di saltare l’uomo. Dionisi spiega: “Siamo stati un po’ meno puliti tecnicamente, non siamo stati efficaci nella pressione quando l’avversario era in possesso palla. Non sono arrabbiato, ma non sono nemmeno soddisfatto, perchè comunque l’atteggiamento è stato quello giusto, anche se qualcuno era molto stanco”.

Probabilmente la stanchezza è anche la principale causa di alcuni errori commessi in campo contro l’Ascoli da Romagnoli e Zurkowski. Dionisi chiede ai suoi di tenere duro per l’ultimo incontro: “Adesso giocheremo l’ultima partita e poi finalmente ci sarà un po’ di riposo. Non conteranno solo le qualità, ma anche la gestione psicologica della partita. La prossima gara con il Cosenza di sicuro non sarà facile. Li ho visti in campo, hanno resistito bene anche in 10“.