Categorie
Serie B

Empoli Ascoli, primo tempo 0-1: Sottil trasforma i Piceni in leoni, Azzurri nell’angolino

Il primo tempo di Empoli-Ascoli conferma il miracolo compiuto dal nuovo tecnico Andrea Sottil in meno di due settimane. I bianconeri ruggiscono in campo, gli Azzurri si spaventano ma non riescono a reagire alla rete segnata al 2′ da Bajic.

Ascoli, da sinistra: Dario Saric, Abdelhamid Sabiri, Riad Bajic, Raffaele Pucino, Michele Cavion (foto © Ascoli Calcio 1898)
Ascoli, da sinistra: Dario Saric, Abdelhamid Sabiri, Riad Bajic, Raffaele Pucino, Michele Cavion (foto © Ascoli Calcio 1898)

L’Ascoli che entra in campo contro l’Empoli nel primo tempo spaventa gli avversari: gioca ad altissima velocità e sa pressare molto bene gli avversari. Il vantaggio al 2′ su tiro diagonale di Bajic è meritato: dal centrocampo in su i bianconeri dimostrano di meritare la parte alta della classifica di Serie B. La difesa dell’Ascoli, invece, ogni tanto si fa sorprendere dagli avversari.

L’Empoli capisce che il reparto arretrato è il punto debole dei Piceni e prova diverse incursioni con Moreo e La Mantia. Al 22′ gli Azzurri si avvicinano al gol con un tiro di testa del numero 22 che punta nell’angolino. I toscani fisicamente non stanno benissimo: nell’uno-contro-uno perdono praticamente tutti i duelli, e sembra anche che ci sia un problema tecnico nelle scarpette dei giocatori, che continuano a scivolare.


Leggi anche:


I giocatori di gamba del centrocampo Azzurro hanno difficoltà ad esprimersi. Sabiri è il maestro del palleggio e non lascia spazio ai toscani. Gli Azzurri sono quindi costretti a cercare il lancio lungo per sorprendere la difesa bianconera, spesso piazzata male. Al 29′ l’uscita dal campo di Saric preoccupa: è stato sicuramente il migliore in campo fino a quel momento, il tormento di Zurkowski, ma visibilmente lamenta problemi al polpaccio, dove ha già una fasciatura.