Paltrinieri testimonial per il vaccino? | “Se mi venisse chiesto lo farò”

Il campione azzurro fa capire quanto può essere importante aderire al piano vaccinale. Paltrinieri attacca anche i no-vax: “Non riesco proprio a capirli”.

paltrinieri meteoweek
Greg punta Tokyo – meteoweek.com (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Gregorio Paltrinieri testimonial per il vaccino? Magari insieme ad altri colleghi che fanno grande lo sport azzurro in giro per il mondo? Una possibilità che potrebbe non essere scartata a priori, ma che anzi il presidente del Coni Giovanni Malagò sta tenendo in seria considerazione. E lo stesso nuotatore nativo di Carpi ha fatto capire che sarebbe ben disposto a metterci la faccia per questa eventuale campagna di informazione e incentivazione a vaccinarsi. Anche perchè Paltrinieri è legato a doppio filo all’emergenza sanitaria che ha colpito l’Italia e il mondo.

Il campione del mondo sulla distanza dei 1500 metri ne ha parlato con i colleghi di Ansa. Greg ha svelato loro di essere pronto a spendersi per convincere gli italiani a farsi somministrare il vaccino anti-Covid: “Sono assolutamente favorevole al vaccino. Spero che per il mondo sportivo ci sia un’uniformità e che tutti si vogliano vaccinare, per il bene nostro, della collettività e delle Olimpiadi“. Paltrinieri sostiene anche che gli atleti, in quanto portatori sani di benessere e forma fisica, dovrebbero essere un esempio: “Certo, se ci venisse chiesto di vaccinarci subito, noi lo dovremmo fare“.

Tra le altre cose, la diffusione del vaccino è di grande aiuto per gli stessi atleti. Se non altro perchè consentirebbe di spostarsi, allenarsi e gareggiare regolarmente: “Il vaccino è un’altra cosa che ci dà fiducia per l’Olimpiade. Se facessimo tutti il vaccino, sarebbe un modo in più per essere tutti più sicuri a Tokyo 2021. Lo dobbiamo fare, non solo per la sicurezza personale ma anche per quella collettiva“. Intanto la vaccinazione prende piede, anche a pochi passi da casa Paltrinieri: “Sono contento che sia finalmente iniziata la fase operativa, anche qui da noi a Modena e Carpi. Ovviamente si inizierà da personale ospedaliero e dagli anziani, ma sono convinto che tra qualche mese toccherà anche a noi“.

Un sorriso che sa di speranza – meteoweek.com (Photo by Ian MacNicol/Getty Images)

Leggi anche -> Nuoto | Pellegrini: “Dura dopo il Covid, sbagliato tornare subito in vasca”

Come detto, Greg è legato a questa vicenda anche sul piano personale. La fidanzata Letizia, in quanto neo-dottoressa, rientra tra le prime categorie a vaccinarsi. E il campione si scaglia contro i cosiddetti no-vax: “Io non li ho veramente mai capiti, non ci sono prove che i vaccini facciano male. Non ci sono controindicazioni, gli studi più affidabili provano tutto il contrario. Io non ho la più pallida idea di cosa passi per la testa a quelli che sono contrari“. Per gli atleti, nel frattempo, prosegue il lavoro verso Tokyo 2021: “Noi continuiamo ad allenarci a prescindere, i programmi non cambiano. L’unica speranza è che ci possano essere anche gare di avvicinamento come le selezioni nazionali di marzo e gli Europei di maggio“.

Leggi anche -> Nuoto | Magnini: “È un nuovo inizio. A Tokyo sarà dura” | Ma il Covid lo ferma

Dopo aver espresso grande favore per la battaglia sul vaccino, Paltrinieri prova a riavvolgere il nastro. E parla di come sono andate le cose in un anno travagliato ma non troppo, almeno per lui: “Il 2020 non è stato così negativo. Ho cambiato allenatore da Stefano Morini a Fabrizio Antonelli e ho ritrovato la serenità. Mi è mancato gareggiare: è stato brutto per questo, perché per noi è sempre importante la gara. Ci sono stati tanti cambiamenti e ora sto meglio – conclude il campione emiliano – , spero sia una buona partenza per il 2021“.