Categorie
Serie A Sport

Serie A | OPTA schiera la migliore formazione del 2020

OPTA ha schierato la miglior formazione della Serie A dell’anno solare 2020 basandosi su dati statistici. Ci sono assenze importanti, ma la squadra è fortissima. Ecco le scelte: Milan e Juve dominano.

Cristiano Ronaldo, credit Getty Images

OPTA ha schierato la migliore formazione della Serie A del 2020 in un 4-3-3 ricco di campioni. Ci sono esclusioni eccellenti, ma le scelte sono state fatte in base alle statistiche dei singoli calciatori, scegliendo i migliori ruolo per ruolo. Ecco di seguito la formazione e l’analisi di ogni giocatore:

(4-3-3): Silvestri; Cuadrado, De Ligt, Acerbi, Theo Hernandez; De Paul, Kessié, Calhanoglu; Gomez, Lukaku, Ronaldo.

Marco Silvestri (Hellas Verona)

Marco Silvestri, credit Getty Images

Il portiere del Verona è stato il migliore per percentuale di parate realizzate nel 2020: ben il 74%. Andando oltre ai numeri, Silvestri è sicuramente uno dei migliori portieri della Serie A: sicurezza, riflessi e lucidità sono le sue doti migliori. E la difesa di Juric ringrazia.

Juan Cuadrado (Juventus)

Juan Cuadrado, credit Getty Images

Da quando Allegri e Sarri hanno arretrato il suo raggio d’azione, Cuadrado è diventato uno dei migliori terzini destri della Serie A. Grazie al passato da ala destra, il colombiano riesce ad essere incisivo e concreto quando si tratta di attaccare: è stato infatti selezionato da OPTA per il numero di passaggi nella metà campo avversaria riusciti, 1044. Nessun difensore ha il suo stesso peso specifico per quanto riguarda la costruzione del gioco.

Matthijs De Ligt (Juventus)

Matthijs De Ligt, credit Getty Images

Un 2019 chiuso in affanno e un 2020 da incorniciare. De Ligt è arrivato alla Juventus e ha vissuto un inizio con molte difficoltà, ma appena passato il periodo di adattamento è diventato il perno difensivo dei bianconeri. Un aggettivo per definirlo? Imprescindibile: con l’olandese in campo, la Juve ha vinto il 65% delle partite giocate. Senza di lui? La percentuale cade a 36.

Francesco Acerbi (Lazio)

Francesco Acerbi, credit Getty Images

Acerbi è uno dei giocatori simbolo della Lazio di Inzaghi. Da quando è arrivato in casa biancoceleste, il difensore si è affermato come uno dei migliori nel suo ruolo. Inoltre, l’essere mancino lo rende ancora più fondamentale nella difesa a 3, in cui un difensore di piede sinistro fa la differenza in fase di impostazione. Ma la statistica che ha portato Acerbi ad essere scelto da OPTA riguarda il numero di palloni recuperati: 177.

Theo Hernandez (Milan)

Theo Hernandez, credit Getty Images

Il terzino rossonero si è imposto come uno dei migliori nel suo ruolo, non solo in Italia, ma nel mondo. Difficile trovare terzini sinistri con la sua stessa capacità di corsa e abilità in zona offensiva. Theo sta trascinando il Milan in questo 2020 grazie a gol e assist decisivi, ma è anche migliorato in fase difensiva grazie al lavoro di Stefano Pioli. Nessuno nel suo ruolo ha vissuto un anno migliore del suo e a certificarlo è OPTA, che lo ha inserito nella formazione ideale grazie ai 57 dribbling riusciti nel 2020: è il miglior difensore in questa classifica.

Rodrigo de Paul (Udinese)

Rodrigo de Paul, credit Getty Images

Il trequartista dell’Udinese è stato uno dei migliori centrocampisti del 2020 grazie a giocate da fuoriclasse. De Paul è rimasto ad Udine nonostante le numerose richieste e lo ha fatto con il giusto atteggiamento. Di recente ha dichiarato che andrà via solo nel momento adatto: nel frattempo ha fatto divertire i suoi tifosi. La statistica che lo ha portato ad essere inserito nella formazione è relativa ai cross riusciti: 36. Nessun giocatore in Serie A ha fatto meglio di lui.

Franck Kessie (Milan)

Franck Kessie, credit Getty Images

Il 2020 è stato il miglior anno della carriera del centrocampista rossonero. Grazie all’arrivo di Pioli, l’ivoriano ha maggiori responsabilità ed è centrale nel gioco e nel progetto Milan. Oltre ad essere incisivo in zona gol, Kessie svolge un ruolo fondamentale nel recupero dei palloni. OPTA lo ha infatti scelto per i 246 recuperi, statistica che lo rende il migliore fra i giocatori di movimento.

Hakan Calhanoglu (Milan)

Hakan Calhanoglu, credit Getty Images

Il 10 rossonero ha vissuto un anno di rinascita. Finalmente collocato nel suo ruolo ideale di trequartista, Calhanoglu ha iniziato ad essere incisivo per la sua squadra. Il turco è uno degli uomini simbolo del nuovo Milan e ne è diventato un leader. OPTA lo ha selezionato grazie al numero di assist forniti ai compagni: 14. Il giocatore rossonero è il primo in questa classifica.

Alejandro Gomez (Atalanta)

Alejandro Gomez, credit Getty Images

Il Papu è stato uno dei simboli dell’Atalanta in questo 2020. Difficilmente lo sarà anche nel 2021: l’argentino lascerà Bergamo quasi sicuramente. Durante l’ultimo anno, Gomez è maturato come giocatore ed è diventato ancora più determinante nella trequarti offensiva: ha vinto 28 possessi in quella zona del campo. Non è infatti un caso che i bergamaschi spesso segnassero dopo un’invenzione dell’argentino.

Romelu Lukaku (Inter)

Romelu Lukaku, credit Getty Images

Il centravanti è il simbolo dell’Inter di Antonio Conte. Leader tecnico e spirituale dei nerazzurri, l’attaccante belga ha vissuto un 2020 strepitoso, trascinando la sua squadra a suon di gol. Lukaku ne ha segnati ben 16 su azione: meglio di lui solo Immobile e Ronaldo (17). OPTA inoltre lo ha scelto perché, tra i giocatori con meno di 100 tiri, è quello che ha segnato più reti (22).

Cristiano Ronaldo (Juventus)

Cristiano Ronaldo, credit Getty Images

Nella squadra composta dai migliori non poteva mancare il fenomeno portoghese. Ronaldo continua ad essere uno dei più forti giocatori del mondo nonostante il passare degli anni. L’attaccante trascina la Juve grazie alle sue giocate e ai suoi gol. Proprio per le reti segnate, Cristiano Ronaldo è stato selezionato da OPTA: nel 2020 ha segnato 33 gol, nella storia hanno fatto meglio di lui solo Nordhal e Borel.