Il Pescara espugna Reggio Emilia in nove | Tabellino | Cronaca | Classifica

Prova eroica del Pescara che vince sul campo della Reggiana grazie a un gol nel finale di Scognamiglio (poi espulso). Gli abruzzesi hanno concluso la gara in nove uomini. Padroni di casa fermati da due pali.

Gennaro Scognamiglio, autore del gol vittoria

Si decide nel finale la sfida salvezza tra la Reggiana e il Pescara: è di Gennaro Scognamiglio l’acuto vincente che indirizza i tre punti ai Delfini. Gli emiliani non sono riusciti a capitalizzare la superiorità numerica (rosso a Bellanova al 42′ poi all’autore del gol all’89’) anche per via della sfortuna: due i pali colpiti sul risultato di 0-0.

La cronaca

Continua il momento nero della Reggiana che rimedia la terza sconfitta consecutiva (un solo punto negli ultimi 5 incontri). Si risolleva il Pescara che ottiene i tre punti in doppia inferiorità numerica. Uscire da Reggio Emilia con un pareggio sarebbe stato soddisfacente per mister Breda, tornare a casa con tre punti pesanti è stato il massimo.

Demeriti dei padroni di casa a parte, gli ospiti non hanno rubato nulla reagendo con grinta e determinazione al doppio rosso arrivato per somma di ammonizioni.

Già, perché i Delfini hanno dovuto giocare tutta la ripresa con un uomo in meno per i due gialli rimediati da Bellanova in pochi minuti e nel finale hanno perso per somma di ammonizioni anche l’hombre del partido Scognamiglio. Il difensore pescarese, poco prima di finire sotto la doccia, aveva sbloccato la gara con un colpo di testa vincente su una punizione di Valdifiori dalla destra, proprio mentre sembrava che il pareggio fosse già scritto. Quasi un golden goal quello segnato all’86’ dal Pescara.

La squadra di Alvini le ha provate tutte per vincere ma è andata a sbattere contro il muro difensivo di Breda e in due occasioni contro i pali della porta difesa da Fiorillo: Lunetta al 20′ ha colpito il legno, Zamparo al 52′ ha fatto altrettanto a portiere battuto.

Tanto possesso palla per la Reggiana che però sta attraversando un momento poco fortunato in attacco: la mancanza di lucidità sotto porta si è vista anche oggi e i minuti senza segnare sono diventati 418.

Troppi per sperare di risalire la classifica. Serve quell’immediata inversione di rotta auspicata da Max Alvini per non sprofondare.

LEGGI ANCHE ->Reggiana-Pescara 0-1 | Match live | Gli abruzzesi vincono in 9 uomini

Il tabellino

REGGIANA (3-4-1-2): Venturi; Gyamfi, Ajeti (46′ Cambiaghi), Martinelli; Libutti (80′ Zamparo), Muratore (80′ Pezzella), Varone, Lunetta (67′ Voltan); Radrezza; Zamparo (80′ Marchi), Kargbo.

A disposizione: Voltolini, Gyamfi, Germoni, Zampano, Kirwan, Pezzella, Voltan, Marchi, Cambiaghi.

Allenatore: Massimiliano Alvini.

PESCARA (3-5-1-1): Fiorillo; Balzano (46′ Omeonga), Scognamiglio, Jaroszynski; Bellanova, Busellato (55′ Fernandes), Valdifiori, Memushaj, Masciangelo (77′ Nzita); Galano (46′ Guth); Ceter.

A disposizione: Alastra, Blanuta, Vokic, Guth, Riccardi, Nzita, Omeonga, Crecco, Ventola, Fernandes, Diambo, Di Grazia.

Allenatore: Roberto Breda.

Arbitro: Francesco Meraviglia di Pistoia. Assistenti: Daniele Bindoni di Venezia e Gian Luca Sechi di Sassari. Quarto uomo: Roberto Ros di Pordenone.

NOTE: Espulsi Bellanova (P) al 42′ e Scognamiglio all’89’, entrambi per somma di ammonizioni. Ammoniti Lunetta, Zampano e Zamparo (R); Busellato, Scognamiglio e Ceter (P).

RETE: Scognamiglio (P) all’86’.

La classifica aggiornata

Empoli 34 punti; Salernitana 31; Monza 30; Spal 29; Cittadella*° 27; Lecce 26; Venezia e Frosinone* 25; Chievo** e Pordenone 24; Brescia* 21; Pisa* 20; Reggina 17; Vicenza** e Pescara 16; Cosenza, Cremonese e Reggiana* 15; Entella 14; Ascoli 13.

(** due partite in meno; * una partita in meno)

Precedenti

I precedenti ufficiali fra le due squadre in Emilia sono 14: bilancio di 6 vittorie granata (ultima 2-1 nella Prima Divisione 2009/10), 5 pareggi (ultimo 0-0 nei play-off di Prima Divisione 2009/10) e 3 successi abruzzesi (ultimo 2-0 nella serie B 1997/98).

Curiosità

Reggiana a secco da 328’: ultima rete granata firmata Radrezza al 32’ del match perso 1-3 a Brescia lo scorso 19 dicembre. Da allora. la Reggiana non ha segnato nei restanti 58’ al Rigamonti e le intere gare a Empoli (0-0), in casa contro la Reggina (0-1) e in trasferta a Pordenone (0-3).

LEGGI ANCHE ->Reggiana-Pescara | Alvini fiducioso | “Determinati a invertire la rotta”

LEGGI ANCHE ->Reggiana-Pescara | Le parole di Breda | “Partita importantissima ma non determinante”