Roberto Mancini uno dei sette nani alla Sampdoria | La ‘cricca’ dell’allenatore

Roberto-Mancini-uno-dei-sette-nani-alla-Sampdoria-Meteoweek
Roberto-Mancini-uno-dei-sette-nani-alla-Sampdoria-Meteoweek

Roberto Mancini in questi anni è stato uno degli allenatori più discussi e in parte anche criticati nel panorama calcistico di Serie A. Nel corso della sua carriera l’allenatore è stato anche considerato uno dei migliori centro campisti offensivi nella storia del calcio italiano ma, ecco che oggi l’attenzione si concentra sugli anni che questo ha trascorso alla Sampdoria, ecco perché.

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, Roberto Mancini negli anni carriera è sempre stato annoverato tra le eccellenze della serie A, con un talento con pochi precedenti e che gli ha permesso di essere a oggi uno degli allenatori più rinominati nel mondo del calcio conquistando anche la panchina della nazionale.

Roberto-Mancini-uno-dei-sette-nani-alla-Sampdoria-Meteoweek
Roberto-Mancini-uno-dei-sette-nani-alla-Sampdoria-Meteoweek

Gli anni che Mancini ha trascorso in serie A, comunque sia, sono contraddistinti anche da diversi aneddoti che riguardano sia lo spogliatoio che anche il campo da calcio. Conoscete la storia dei ‘Sette nani’.

Roberto Mancini la ‘cricca dei sette nani’

Roberto Mancini, dunque, è stato uno dei calciatori italiani che ha segnato gli anni d’oro del calcio italiano diventando una bandiera portante delle squadre nelle quali ha avuto modo di mettersi in gioco come calciatore.

Importanti nella sua carriera sono stati anche gli anni che Mancini ha trascorso nella Sampdoria dove questo avrebbe fatto parte della ‘cricca dei sette nani’… dunque, cosa succedeva negli spogliatoi sia durante la settimana che nel dopo partita?

Roberto-Mancini-uno-dei-sette-nani-alla-Sampdoria-Meteoweek
Roberto-Mancini-uno-dei-sette-nani-alla-Sampdoria-Meteoweek

Qual era il soprannome di Mangini alla Sampdoria?

Durante il periodo trascorso da Roberto Mancini come attaccante della Sampdoria durante i quali un gruppo formato da ben sette giocatori fosse quello che più primeggiava tra gli altri componenti della squadra, gruppo al quale faceva parte anche l’allenatore. La domanda giusta da porsi in questo caso è la seguente: conoscete il soprannome che era stato dato all’ex calciatore oggi allenatore della Nazionale?

Roberto-Mancini-uno-dei-sette-nani-alla-Sampdoria-Meteoweek
Roberto-Mancini-uno-dei-sette-nani-alla-Sampdoria-Meteoweek

LEGGI ANCHE -> Simone Zaza escluso da Giampaolo | “Doveva riposare”. Ma chi ci crede?

LEGGI ANCHE -> Andrea Iannone, duro colpo per lo sportivo: arrivata la sentenza

A raccontare la curiosità in questione è stato il magazine Vanity Fair dove si fa riferimento appunto alla cricca dei ‘Sette nani’ che molto spesso, dopo gli allenamenti, si riuniva nel ristorante Edilio dietro Marassi. Nell’articolo in questione è stato svelato anche il soprannome che era stato dato a Roberto Mancini in quel periodo: “Col Mancio c’erano Vialli, Mannini, Lombardo e tutta la banda. Mancini era «Cucciolo»”.