Categorie
Serie B

Reggiana | Alvini verso il Cittadella: “Non dobbiamo ingigantire i problemi”

Il tecnico della Reggiana confida in una risposta del gruppo al momento negativo. Alvini perde sette giocatori per infortunio, ma non cerca alibi in vista di una gara difficile.

massimiliano alvini reggiana meteoweek
Massimiliano Alvini – meteoweek.com (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Massimiliano Alvini vuole portare a casa un risultato positivo per la sua Reggiana. Si gioca domani il recupero della quinta giornata, che oppone i granata emiliani al Cittadella. Il tecnico in conferenza stampa spera di invertire la tendenza: “Il momento che stiamo attraversando è legato a diverse situazioni che hanno portato risultati negativi. Il mio compito è quello di non ingigantire la situazione e rendere le cose ancora più difficili di quanto non siano. In questo momento non serve ingigantire i problemi. Sono sicuro che troveremo il modo e le soluzioni per migliorare“.

Mister Alvini è intenzionato a riportare il sereno in casa Reggiana, se non altro dal punto di vista dei risultati. Anche perchè il tecnico è consapevole del fatto che il campo può influenzare tutto, in negativo così come in positivo. “Qui è importante essere chiari – sostiene – , io lo sono sempre stato. Sapevamo che a un certo punto ci sarebbero state delle difficoltà, ma anche l’ambiente deve esserne consapevole. Intorno a noi bisogna essere sicuri del fatto che noi in campo stiamo dando tutto. Fino al 7 maggio saremo in corsa per l’obiettivo della salvezza, che quest’anno vale più della vittoria del campionato“.

Qualcuno si chiede se la Reggiana, in questa fase della stagione, sia scarica sul piano mentale. Alvini, però, la pensa diversamente: “Forse la squadra è meno aggressiva del solito, ma bisogna dire che stiamo giocando ogni tre giorni dal 12 gennaio. Un calo da parte nostra è normale e fisiologico, succede anche a squadre prestanti come l’Atalanta. Io però non vedo una squadra triste o negativa, noi stiamo facendo tutto il possibile per portare la Reggiana verso l’obiettivo. C’è totale sintonia in questo momento. Io in primis ho chiaro in testa il percorso che dobbiamo fare. Sicuramente il momento che stiamo vivendo non mi farà tirare indietro“.

Leggi anche -> Reggiana | Alvini deluso dal risultato | “Noi penalizzati oltremisura”

Si passa poi all’analisi della situazione in campo. Alvini fa sapere quali sono i giocatori che sicuramente non saranno in campo domani, ma anche quelli in dubbio. “Non ci sarà Costa, che ne avrà per un paio di settimane. Non ci sarà Marcos, forse avrò Rossi e Mazzocchi. Stasera vedremo se avremo recuperato Ajeti, anche se sarà dura. Vedremo poi se porteremo a disposizione Rozzio, in questo caso sarà lo staff a decidere. In totale sono sette i giocatori in dubbio“. Al di là delle assenze, Alvini non vuole sentire parlare di alibi: “Le assenze di giocatori che fanno l’ossatura di un organico si sente. Però questi saranno sostituiti egregiamente da chi scenderà in campo“.

Leggi anche -> Ibrahimovic sta meglio, pronto per la sfida contro il Cagliari

La partita contro il Cittadella potrebbe dire tante cose per il futuro della Reggiana. Ma prima sarà necessario fare un risultato positivo: “La squadra ha un percorso da intraprendere. Se riusciremo a fare un risultato positivo contro Cittadella tornerà il sereno, anche perchè non abbiamo ancora giocato la gara di Salerno. Per questo motivo è inopportuno ingigantire le cose“. Per pensare al futuro di Alvini c’è tempo. Lo dice lui stesso: “Io sono disponibile a rinnovare, anche domani, la mia testa è solo qui. Il mio unico obiettivo è salvare la Reggiana e poi programmare in due anni traguardi più importanti. Dunque al momento non si può parlare di obiettivi più grandi, sarebbe inopportuno“.