Riccardo Ferri boccia Milan e Juve | “L’Inter è più muscolare”

Riccardo Ferri è intervenuto ai microfoni di “Radio 24” per parlare della squadra di Conte. L’ex difensore dell’Inter e della Nazionale considera i nerazzurri superiori a Milan e Juve. Ecco perché.

Riccardo Ferri, ex difensore dell’Inter (foto Inter Tv)

Riccardo Ferri, vecchia gloria nerazzurra, ha analizzato la situazione dell’Inter.

La Sampdoria ha bloccato la rincorsa dell’Inter ma la squadra di Antonio Conte resta a un passo dalla capolista Milan, battuta nel posticipo serale dell’Epifania dalla Juventus di Pirlo che ha rilanciato le sue ambizioni di vertice insieme ad Atalanta e Lazio.

Ferri: “Inter non bella ma muscolare”

Ma qual è la squadra favorita per la vittoria dello scudetto?

Riccardo Ferri, ex difensore dell’Inter e della Nazionale, considera la formazione nerazzurra superiore alle rivali. Lui stesso ha spiegato perché durante un’intervista rilasciata a “Radio 24”.

“L’Inter come espressione di gioco non è paragonabile al Milan – ha detto Ferri – Sono però due organici e due modi diversi. La squadra di Conte dà sempre l’impressione di poter stravolgere i pronostici. E’ più muscolare anche rispetto alla Juve e difficilmente darà l’impressione di essere bella, in alcune situazioni dimostra però tutta la sua forza”.

Tredici stagioni in nerazzurro

Riccardo Ferri, 57 anni, ha indossato la maglia nerazzurra per tredici stagioni consecutive, dal 1981 al 1994 collezionando complessivamente 418 presenze e 8 reti con l’Inter tra tutte le competizioni e conquistando da protagonista lo Scudetto dei Record del 1989, due Coppe Uefa e una Supercoppa Italiana.

Beppe Bergomi e Riccardo Ferri alzano al cielo la Coppa Uefa del 1986

Considerato tra i migliori difensori della propria generazione, ha trascorso la maggior parte della propria carriera nelle file dell’Inter. Dopo aver lasciato il club nerazzurro, ha militato per un biennio nella Sampdoria, concludendo l’attività agonistica nel 1996.

Tra il 1986 e il 1992 ha totalizzato 45 presenze e 4 reti con la Nazionale azzurra, prendendo parte al Campionato d’Europa 1988 e al Campionato del Mondo 1990, concluso al terzo posto. In precedenza, tra il 1982 e il 1986, era sceso in campo in 22 occasioni con l’Italia Under 21, raggiungendo la finale dell’Europeo di categoria 1986, persa contro la Spagna.

Prima allenatore, poi dirigente

Dopo il ritiro, fino al 1998 Riccardo Ferri ha allenato nelle giovanili dell’Inter. Lasciata l’Inter per alcuni dissidi con il presidente Massimo Moratti, è diventato opinionista in diverse trasmissioni Mediaset: “Controcampo” e “Diretta stadio… ed è subito goal!” sull’emittente privata 7 Gold e Premium Sport.

Dal maggio del 2014 è responsabile di Inter Academy Florida, scuola di calcio giovanile che ha lanciato negli Stati Uniti con il figlio Marco.

Come dirigente, nel 2017 Ferri era stato nominato responsabile dell’area tecnica del L.R. Vicenza.

LEGGI ANCHE -> Inter | D’Ambrosio fuori un mese | Distrazione del legamento del ginocchio