Categorie
Calciomercato Sport

Sampdoria | Damsgaard triplica il suo valore | E tutte le big lo osservano

L’uomo del momento in casa Sampdoria è Mikkel Damsgaard, 20 anni, talentino purissimo che i blucerchiati hanno scovato in Danimarca e su cui le grandi hanno già messo gli occhi addosso.

Sampdoria Damsgaard
Mikkel Damsgaard, 20 anni, centrocampista della Sampdoria (Credits: Getty Images)

Arrivato a gennaio 2019 dietro il pagamento di sei milioni, una bella cifra per l’età, il tuttofare danese in un solo anno si è preso la scena. Ranieri lo aspettava da tempo, già alla fine della scorsa stagione parlava di lui in conferenza stampa, come dire “un rinforzo in casa già c’è”. E che rinforzo, in questa stagione Damsgaard ha già messo a referto 15 presenze in A con due reti e tre assist. I numeri però non dicono tutto.

LEGGI ANCHE: Quagliarella – Sampdoria | Avanti insieme | Rifiutata la Juventus

Damsgaard è il nuovo gioiello della Sampdoria

Nella Sampdoria, Damsgaard fa l’esterno sia a destra che a sinistra correndo su e giù per il campo dando fantasia ma anche concretezza. Ranieri lo alterna con Candreva e Jankto, anche se da mercoledì scorso il suo ruolo potrebbe essere cambiato. Contro l’Inter Sir Claudio lo ha piazzato alle spalle di Keita e lui ha scatenato tutta la sua tecnica. Il secondo gol, proprio dell’attaccante ex Monaco, è un gioiello firmato Damsgaard. Il danese ha preso palla in mezzo al campo, ha dribblato Gagliardini, Bastoni e Brozovic con una semplicità da veterano e poi ha messo un pallone in mezzo solo da spingere dentro.

Una giocata che evidenzia tutto il suo potenziale, e ora Ferrero gongola. Acquistato per 6 milioni di euro dal Nordsjelland, ora secondo la Gazzetta dello Sport il danese ne vale già 20. A gennaio non partirà, ma la prossima estate potrebbe esserci la fila davanti a Corte Lambruschini.

Tutti vogliono Damsgaard

Giovane, talentuoso, professionista esemplare, da qui a giugno il suo valore crescerà e c’è già chi lo osserva per provare ad anticipare al concorrenza. Il Napoli è stato il primo ad accorgersi del ragazzino terribile che imperversa sui campi di Serie A. L’Inter che già aveva preso nota dei suoi progressi nelle scorse settimane, dopo mercoledì si è iscritta alla corsa. Infine c’è la Juventus il cui progetto principale è quello di ringiovanire la rosa.

Gli acquisti di Chiesa , Kulusevski e Mckennie hanno indicato la via, quello di Rovella, concluso da poco, è solo il primo della Juve che verrà. Paratici tiene d’occhio Damsgaard e Ferrero già sente il forte profumo di plusvalenza.