Categorie
Serie A Sport

Verona | Juric verso il Crotone: “Sarà difficile, sto pensando di cambiare”

Il tecnico della formazione scaligera ripensa alla sua esperienza in Calabria. Juric vuole vedere un Verona in grado di dare continuità alla vittoria di La Spezia.

juric verona
Ivan Juric – meteoweek.com (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Ivan Juric vuole vedere ancora continuità di rendimento e di risultati per un Verona che continua a volare. La formazione scaligera, dopo l’affermazione sul campo dello Spezia e il pareggio di Torino, torna a casa per affrontare il Crotone. Un impegno da ex per Juric, che ricorda in conferenza stampa la sua esperienza in Calabria: “Significa tantissimo, perché ci sono stato sia da giocatore che da allenatore, festeggiando alla guida della squadra la prima promozione in A del Club. Il legame che ho con la Società è speciale: sono ancora amico di tutti“.

Ma che partita si aspetta Juric domenica? Nella conferenza stampa prepartita, il mister della compagine veneta sa bene di non potersi fidare dell’ultima posizione occupata in classifica dai pitagorici. Ma lo stile di gioco offensivo imposto da Stroppa potrebbe agevolare il suo Verona: “Il Crotone ha il suo stile di gioco e non lo cambia a seconda dell’avversario. Sono molto competitivi, anche perché hanno da qualche anno lo stesso allenatore e ormai giocano a memoria. Hanno subìto tanti gol perché affrontano con la stessa impronta di gioco anche le grandi squadre“.

Juric sostiene di dover affrontare un ostacolo difficile e una partita complicata. Ma al tempo stesso vuole vedere un Verona che sia motivato come sempre, a prescindere dal rivale che si trova di fronte. E poi ci sono i giocatori, anche quelli che giocano poco, che potrebbero fare la differenza: “Io ringrazio sempre tutti i ragazzi perché mi danno una disponibilità assoluta, e questo è un aspetto tutt’altro che scontato. Ci sono ragazzi che fanno anche molto più di quanto io gli chieda e lo hanno dimostrato allenandosi e giocando anche fuori ruolo. In questo momento credo che ognuno di loro abbia avuto le proprie opportunità. Mi spiace forse solo un po’ per Rüegg, ma Faraoni sta giocando un altro campionato straordinario“.

Leggi anche -> Verona | Juric: “L’eurogol di Dimarco? Ha un piede favoloso. Buon punto”

Juric cambia il suo Verona

In tanti stanno tessendo le lodi di Juric in queste due stagioni. Il tecnico croato, però, resta con i piedi ben piantati per terra: “Io sono contento di come stiamo lavorando. E poi, lo sapete: con gli allenatori si cambia idea molto più facilmente che coi giocatori. Dipendiamo dai risultati“. Si passa poi all’analisi dei singoli, partendo da Kalinic: “Non bisogna avere troppa fretta, ha bisogno di lavorare. Ora sta giocando per 50-60 minuti e continuerà così anche nei prossimi incontri. L’idea è quella di alternarlo con Di Carmine, che è entrato bene in partita mercoledì“.

Leggi anche -> Calciomercato Napoli | Gli azzurri piazzano il colpo Zaccagni: le cifre

Le condizioni della rosa potrebbero portare a un abbassamento di Barak a centrocampo. Juric non scarta questa ipotesi: “Non abbiamo moltissime opzioni in attacco e a centrocampo, motivo per cui credo che Barak giocherà più avanti, pur confermando che è dotato di un’intelligenza calcistica fuori dal comune, peculiarità che gli permette di poter interpretare più ruoli senza problemi“. Novità probabili anche in difesa: “Vediamo domani come staranno Dawidowicz e Ceccherini, che per noi sono importanti. Anche Lovato ha fatto una grande prestazione quando è entrato. Non ho ancora deciso chi partirà titolare“.