Bologna | Mihajlovic dopo il Genoa | “Brutta sconfitta, campo vergognoso”

Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna, analizza la sconfitta 2-0 contro il Bologna. Tanto rammarico e molte critiche al pessimo campo del Ferraris. E’l’ottava gara di fila in serie A che la sua squadra esce dal campo senza vincere.

Bologna Mihajlovic
L’allenatore del Bologna, Sinisa MIhajlovic (Credits: getty Images)

A far discutere nel post gara è soprattutto il campo del Ferraris: “è una vergogna una cosa del genere, è un campo di patate, ci puoi coltivare le pannocchie ma non giocare a calcio. Abbiamo fatto la partita, ma con questo campo perdi i tempi di gioco”. Il rammarico è tanto: “Non so come abbiamo fatto a perdere – continua Mihajlovic – era impossibile perdere, ci prendiamo le nostre responsabilità e andiamo avanti, non abbiamo meritato la sconfitta”.

LEGGI ANCHE: Genoa-Bologna 2-0 | Cronaca | Tabellino | Voti | Classifica

Le dichiarazioni di Mihajlovic dopo Genoa-Bologna

In effetti la gara è stata quasi un monologo del Bologna che ha tenuto per buna parte dei novanta minuti la palla nei piedi. “Ci è mancato il tiro – spiega il tecnico – nel primo tempo abbiamo attaccato poco la profondità, e nessuno ha attaccato i cross. Sembrano dettagli ma alla fine li paghi. E’una brutta sconfitta che non mi aspettavo, ero convinto di portarla a casa”.

Adesso è la classifica a spaventare, 17 punti non bastano a stare tranquilli soprattutto adesso che la graduatoria si è accorciata. “Noi dobbiamo lottare per non retrocedere – dice Mihajlovic a Sky – arriviamo il prima possibile a 40 punti”.

Gennaio è mese di mercato e il tormentone in casa Bologna è sempre la ricerca di un nuovo attaccante: “Non abbiamo un giocatore da doppia cifra, per quello che creiamo se avessimo un realizzatore sarebbe meglio. Bisogna però parlarne con la società”. Conclude così Mihajlovic il suo intervento nel post gara di Genoa-Bologna 2-0.