Categorie
Serie A Sport

Bologna | Orsolini dopo il Genoa | “non siamo felici e io devo migliorare”

Al termine della sconfitta 2-0 contro il Genoa ha parlato l’attaccante del Bologna Riccardo Orsolini che si è concentrato non solo sulla gara, ma anche sulla sua crescita.

Bologna Orsolini
L’attaccante del Bologna, Riccardo Orsolini, 23 anni (Credits: Getty Images)

La prima parte dell’intervista riguarda la sconfitta di oggi 2-0 contro il Genoa a Marassi: “era un partita difficile, su un campo ai limiti della praticabilità. Abbiamo fatto la gara che ci aveva chiesto il mister, loro erano tutti chiusi e noi abbiamo faticato. Il primo gol era evitabile, il secondo ce lo siamo fatti da soli. Non siamo felici ma pensiamo già alla prossima sfida, questa sconfitta non deve lasciare strascichi”.

LEGGI ANCHE: Genoa-Bologna 2-0 | Cronaca | Tabellino | Voti | Classifica

LEGGI ANCHE: Bologna | Mihajlovic dopo il Genoa | “Brutta sconfitta, campo vergognoso”

Genoa-Bologna, il commento di Riccardo Orsolini

Riccardo Orsolini ha talento, lo ha dimostrato in questi primi anni di carriera, ma è ancora molto giovane (23 anni) e quindi la domanda successiva dell’intervista rilasciata a Sky riguarda la sua crescita. “Lavoro con il mister per trovare continuità. Sono un giocatore che ogni tanto esce dalla partita e devo essere più costante. Sento che sto crescendo, anche grazie al mister, acquisisco esperienza ma devo migliorare ancora tanto”. Il lavoro da fare è molto sulla testa come ammette il talentino del Bologna: “mi assento da alcune trame offensive e non so perché, mi isolo e questo potrebbe essere un limite. E’una questione di testa, devo solo fare questo step mentale”.

L’ultimo periodo non è stato dei migliori per lui: “torno da un infortunio, ma ora sto bene, spero di continuare a fare bene archiviando la partita di oggi. Il mister mi fa sentire bene, sono contento”.

Oggi è stato il più pericolo dei suoi con un gran sinistro da fuori area in un’azione in cui forse si poteva anche fare una scelta diversa. “Volevo passarla a Palacio – conclude Orsolini – ma la palla mi cadeva bene e ho provato a tirare. Speravo in una sorte migliore, ma è andata male”.