Categorie
Serie A Sport

Dopo De Ligt un altro “big” assente in Juve-Sassuolo: Berardi ai box

L’ufficialità arriva dal sito ufficiale del Sassuolo: Berardi out con la Juve

Domenico Berardi (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Domenico Berardi (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

 

Un grande assente a sorpresa per la Juve (De Ligt, positivo al Covid) ed un’altra defezione dell’ultim’ora anche per il Sassuolo. Alla vigilia del match in programma a Torino domenica alle ore 20.45 una lesione distrattiva dei flessori della coscia destra.il sito ufficiale del club neroverde ufficializza l’assenza in campo contro i bianconeri di Domenico Berardi: “Accertamenti effettuati hanno evidenziato una lesione distrattiva dei flessori della coscia destra. Il calciatore ha iniziato fin da subito cure e terapie specifiche e sarà monitorato settimanalmente”.

Juve-Sassuolo: Berardi out, le contromosse di De Zerbi

Se Pirlo ha piena emergenza in difesa mister De Zerbi ha due possibilità per reinventare l’attacco: mandare in campo dal 1′ minuto Gregoire Defrel, giocatore che non ha i 90 minuti nelle gambe e ha una condizione precaria a causa dei recenti problemi fisici, o Hamed Junior Traoré, dirottato sulla destra in una posizione non sua. L’ultima opzione sarebbe quella di avanzare Muldur sulla trequarti. Intanto il sito ufficiale del Sassuolo precisa che la squadra si è allenata venerdì pomeriggio al Mapei Football Center: per i neroverdi riscaldamento, possesso palla, esercitazioni tattiche e sviluppo manovra. Oggi alle 15 le parole di De Zerbi alla vigilia della sfida.

Leggi anche >   Mercato Juve | Idea Scamacca, di proprietà del Sassuolo. E domani...

Emergenza difesa in casa Juve: le idee di Pirlo

Probabili scelte bianconere? Non ci saranno molte sorprese, visto il lungo elenco di indisponibili. In difesa Pirlo potrebbe affidarsi a Chiellini e Bonucci coppia centrale (un duo collaudato da tempo), con Danilo Frabotta sugli esterni a seguito delle assenze di Cuadrado ed Alex Sandro. Centrocampo formato da McKennie, Arthur e Rabiot, impossibile pensare a Chiesa fuori dai titolari dopo la prestazione da urlo di Milano. Dybala e Cristiano Ronaldo in attacco.