Lazio | Simone Inzaghi | “Contro il Parma sarà difficile”

La conferenza stampa di Simone Inzaghi alla vigilia di Parma-Lazio. Il tecnico dei biancocelesti ha presentato il match in conferenza stampa. Scopri le dichiarazioni dell’allenatore laziale.

Simone Inzaghi ( Marco Rosi / GettyImages)

La Lazio celebra il compleanno e si gode i 121 anni di storia, ma per mister Inzaghi di tempo per festeggiare ce n’è poco. Perché la sua squadra, desiderosa di rientrare nella corsa Champions, domani sarà chiamata a trovare continuità dopo la vittoria di mercoledì con la Fiorentina nella trasferta di Parma. Per presentare la gara, il tecnico biancoceleste è intervenuto in conferenza stampa.

LEGGI ANCHE ->La Lazio compie 121 anni | I festeggiamenti della società

LEGGI ANCHE ->Lazio | Report allenamento | Le ultime da Formello

La conferenza stampa

Il primo tema riguarda la classifica e se adesso è più importante la sostanza che la forma: “Penso di sì. Abbiamo un po’ di ritardo in classifica ma c’è tempo. Contro la Fiorentina non siamo stati belli, ma abbiamo fornito una grande prova di carattere e concentrazione. Abbiamo vinto una partita non semplice”.

Riguardo la situazione Caicedo: “Con il mercato aperto è una situazione strana. L’ho visto molto bene, con la Fiorentina ha fatto un’ottima gara, come l’aveva fatta a Genova. Oggi dovrà valutare come stanno i giocatori che sono scesi in campo mercoledì”.

Sulla partita di domani: “Sarà molto difficile. Il Parma ha cambiato allenatore, D’Aversa lo conosco e sa già dove mettere le mani. Mi dispiace per Liverani, che è un amico e un ottimo tecnico, sono sicuro che tornerà presto a lavorare”.

Le condizioni di Luiz Felipe: “Ha questo problema alla caviglia dall’amichevole di Frosinone. È molto generoso, vuole sempre esserci. Deve convivere con questo problemino. Non vorrei che si dovesse rifermare”.

Se c’è stato un chiarimento con Pereira:“Dopo la partita eravamo al doping insieme, non c’è alcun tipo di problema. Avrebbe voluto dare il proprio contributo. Sono molto contento di lui, si sta cercando di ambientare velocemente. È chiaro che adesso, con gli attaccanti disponibili, lo cerco di mettere in un’altra posizione, ma non è facile trovare spazio perché a centrocampo ci sono Luis Alberto e Milinkovic”.

Sul rientro di Senad Lulic:“È il nostro capitano, con me in 4 anni è mancato due volte. Siamo contenti di come sta lavorando, siamo a buon punto e lo aspettiamo a braccia aperte. Dentro e fuori dal campo si fa sentire sempre nella maniera giusta. Il mercato? C’è un confronto continuo, è normale che molto dipenda da Lulic, ma in questi giorni l’ho visto sulla via del recupero”.

Un desiderio per il compleanno della Lazio:“Adesso ti direi la vittoria domani. Vorremmo regalare una gioia alla società e ai tifosi, che ci mancano tanto”.

Parma e poi il derby: settimana decisiva?“Settimana importante, non guardo troppo in là, dobbiamo essere bravi a vedere la gara successiva. L’attenzione è solo sul Parma, ha ottimi giocatori: sarà la classica partita trappola. Dovremo farci trovare pronti”.

LEGGI ANCHE ->Lazio | Calciomercato | In tanti delusi dallo scarso impiego