Sainz risponde alle critiche | “Andare in Ferrari non è un passo indietro

Il pilota spagnolo risponde alle critiche per il suo addio alla McLaren. Secondo Carlos Sainz, l’anno cruciale per il destino della Ferrari sarà il 2022 con il cambio dei regolamenti.

carlos sainz
Carlos Sainz ci crede – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Carlos Sainz non crede di aver fatto un passo indietro nella sua carriera, dopo aver scelto di approdare alla Ferrari. Il pilota spagnolo ha lasciato la McLaren dopo aver ottenuto un risultato importante, ovvero il terzo posto nella classifica dei costruttori, alle spalle dei colossi Mercedes e Red Bull. Il tutto al termine di un’annata nera per la Rossa di Maranello, che ha ottenuto appena tre podi in tutta la stagione, due con Charles Leclerc e uno con il suo predecessore Sebastian Vettel. E non sono mancate le critiche nei confronti di Carlos Sainz per questa decisione.

In ogni caso, il figlio d’arte sostiene di aver fatto bene a sposare la causa della scuderia del Cavallino Rampante. E lo ha fatto attraverso una serie di dichiarazioni, riportate su Motorsport.it, in cui ribadisce la bontà della sua scelta. “Sono state voci fastidiose – sostiene Sainz – perché tutti credono che anche quest’anno la Ferrari non sarà competitiva, ma in Formula 1 non si può mai sapere. Ovviamente hanno fatto un passo indietro nel 2020, ma sono stati i primi ad ammetterlo. Tuttavia la gente è convinta che queste difficoltà proseguiranno anche nel 2021“.

Dunque Carlos Sainz ritiene che si possa aprire un ciclo importante alla guida della Ferrari. E la convinzione in questa svolta nella sua carriera la si vede quando lo spagnolo sottolinea la durata del contratto sottoscritto con la Rossa. “Ho firmato un contratto biennale con la Ferrari – dice con orgoglio Carlos – e nel 2022 ci sarà una importante rivoluzione tecnica. Il 2021 sarà molto meno importante di quanto crede la gente“. Dunque Sainz sottolinea l’idea di un passaggio in Ferrari per un anno di transizione, prima di dare l’assalto al nuovo anno.

Leggi anche -> Toto Wolff sul rinnovo di Hamilton | “Non sono preoccupato”

Dunque Sainz sostiene con orgoglio di aver fatto la scelta giusta. E risponde ancora alle critiche: “Sentir dire in continuazione che avevo fatto una scelta sbagliata è stato fastidioso, ma ho cercato di non dare peso a queste voci. Non mi sono mai pentito della mia decisione e sono contento di averla presa”. Anche perchè il lavoro svolto a Maranello sembra andare nella maniera giusta: “Sembra che abbiano fatto un passo avanti anche se non ho avuto modo di salire in macchina e verificare quali miglioramenti abbiano apportato. Dall’esterno è sembrato che siano stati in grado di migliorare e sono felice di vedere questi progressi”.

Leggi anche -> Sainz non si pente della scelta | “Nessun dubbio sulla firma in Ferrari”

In vista della sua prima stagione alla guida della Rossa, Carlos Sainz appare assai carico oltre che fiducioso. Anche perchè avrà l’onore di raccogliere l’eredità del suo idolo Fernando Alonso, ultimo spagnolo in Ferrari. Oltre ad avere la possibilità di guidare una monoposto così prestigiosa e affascinante: “Ho sempre detto che se c’è un team in Formula 1 in grado di cambiare velocemente le cose questo è la Ferrari. Ovviamente anche la Mercedes è in grado di riuscirci, ma la Ferrari può farlo più di chiunque altro per via della sua storia e delle persone che ci lavorano. Non vedo l’ora che inizi la stagione”.