Juve | Esito infortuni | Dybala out 15-20 giorni, ok Chiesa e McKennie

Si contano i danni in casa Juve dopo i tre infortuni nello sfortunato primo tempo col Sassuolo

Dybala (Skysport)
Dybala (Skysport)

Un primo tempo disastroso dal punto di vista dell’infermeria: ben tre infortuni in Juve-Sassuolo. Oggi è arrivato l’esito di queste defezioni che costringono mister Pirlo a gestire una vera emergenza, considerate anche le assenze di De Ligt, Cuadrado e Alex Sandro. La Juve dovrà rinunciare a Paulo Dybala per le prossime 2/3 settimane: l’argentino, quindi, salterà l’Inter e la Supercoppa col Napoli. È il responso degli esami ai quali si è sottoposto questa mattina Dybala al JMedical in seguito all’infortunio riportato contro il Sassuolo: rilevata una lesione di basso grado del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro che terrà lontano La Joya dai campi di gioco per circa 15/20 giorni.

La prima partita che Dybala non disputerà sarà in realtà quella di mercoledì alle 20.45 contro il Genoa in Coppa Italia. A Torino scenderà quasi sicuramente in campo Morata, subentrato contro il Sassuolo nel finale di gara.

Infortuni Juve, il comunicato ufficiale, escluse lesioni per McKennie e Chiesa

Questa mattina Paulo Dybala si è sottoposto presso il JMedical ad approfondimenti diagnostici. Questi hanno evidenziato una lesione di basso grado del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro con tempi di recupero di circa 15/20 gg“.

Sospiro di sollievo, invece, per quanto riguarda McKennie e Chiesa, entrambi acciaccati nel match di campionato vinto contro il Sassuolo. “Gli esami a cui sono stati sottoposti McKennie e Chiesa hanno invece escluso lesioni e pertanto le loro condizioni verranno valutate di giorno in giorno“, si legge nella nota diramata dalla Juventus.

Leggi anche >Pazzesco in Juve-Sassuolo | Infortuni per McKennie, Dybala e Chiesa