Categorie
Calcio Sport

Pioli sulla Coppa Italia: “Il Milan proverà a vincerla”

Il mister del Milan Stefano Pioli ha rilasciato una lunga intervista. L’allenatore rossonero è soddisfatto della sua squadra e si pone alcuni obiettivi. Ecco quali.

A poche ore dall’incontro per gli ottavi di finale di Coppa Italia tra Milan e Torino, Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni sulla sua squadra. L’allenatore rossonero si ritiene soddisfatto della mentalità dei suoi ragazzi e sa che questo è il giusto momento per puntare in alto. La Coppa Italia è uno degli obiettivi della stagione e per aggiudicarsela, bisognerà che il Diavolo batta il Toro a San Siro.

Stefano Pioli, parlando ai microfoni di Milan TV, ha spiegato cosa si aspetta dalla sua squadra: “Speravamo in una stagione molto impegnativa. Qualcosa l’abbiamo già fatta, ma molto c’è ancora da fare. Sono convinto che con una squadra così giovane e vogliosa, più si scende in campo e meglio è. Non ci spaventa giocare ogni tre giorni, è anzi esattamente quello che vogliamo. Cresciamo giocando, attraverso le cose positive e gli errori ed ora speriamo di continuare a fare bene in tutte le competizioni”.

Leggi anche——> Milan, Conti può partire| La Fiorentina sulle tracce del terzino

Pioli e la Coppa Italia

La Coppa Italia può rappresentare un obiettivo importante: “E’ una competizione importante. Si può arrivare in fondo giocando cinque partite e noi abbiamo il dovere di provarci. Ovviamente terremo conto del fatto che quella di domani sarà la quarta gara in nove giorni e sappiamo quindi che andranno fatte delle scelte, proveremo a schierare chi sta meglio ed è più fresco. Sarà un Milan competitivo contro un avversario che in campionato ci ha creato dei problemi”.

Tra i punti di forza del Milan c’è la grande voglia di stupire: “Abbiamo una mentalità propositiva e vogliamo sempre fare la partita. Una giornata ‘no’ può anche capitare, ma il nostro spirito non deve mai venire meno. E’ questa una delle caratteristiche più belle della nostra squadra e dobbiamo mantenerla ed anche migliorarla”.