Categorie
Serie A Sport

Juve-Genoa 3-2 | Cronaca | Tabellino | Decisivo un gol di Rafia al debutto

Juve-Genoa di Coppa Italia finisce 3-2: Juve col turbo nel primo tempo (2-0 firmato Kulusevski-Morata). Al 27′ accorcia Czyborra, nella ripresa 2-2 di Melegoni. Ronaldo entra in campo all’87’, si va ai supplementari e l’Under 23 Rafia al 107′ trova il primo gol da professionista

Grande gioia per Rafia, gol al debutto (Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)
Grande gioia per Rafia, gol al debutto (Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Juve-Genoa 3-2, il tabellino: ai quarti Spal o Sassuolo

Reti: 1′ Kulusevski, 23′ Morata, 27′ Czyborra, 73′ Melegoni, 15′ pts Rafia
Juventus (3-4-1-2): Buffon; Dragusin, Chiellini (64′ Bonucci), Demiral (64′ Danilo); Wesley (87′ Ronaldo), Arthur, Bentancur, Portanova (76′ Rafia), Bernardeschi; Morata, Kulusevski. All. Pirlo. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Cristiano Ronaldo, Ramsey, Rabiot, Frabotta, Felix Correia, Capellini, Ranocchia
Genoa (3-5-2): Paleari; Goldaniga, Bani, Dumbravanu (97′ Males) ; Ghiglione, Rovella, Melegoni (106′ Radovanovic), Lerager, Czyborra (111′ Eyango); Pjaca, Scamacca. All. Ballardini. A disp. Marchetti, Zima, Criscito, Zajc, Destro, Caso, Badelj, Masiello, Shomurodov.
Arbitro: Chiffi di Padova
Ammoniti: Ghiglione (G), Goldaniga (G), Bani (G), Rovella (G)

Juve-Genoa 3-2, cronaca: tanta fatica per i bianconeri 

Tra le tante novità bianconere ci sono Wesley e Dragusin in difesa insieme al rientrante Chiellini. In avanti turno di riposo per Cristiano Ronaldo, spazio a Kulusevski e Bernardeschi con Morata. Ballardini punta su Scamacca, idea di mercato proprio della Juve, assieme all’ex bianconero Pjaca, che non è mai decollato in rossoblù.

Primo minuto, prima occasione e subito gol per la Juventus. Gran giocata in mezzo al campo di Morata che libera Chiellini sulla trequarti, filtrante per Kulusevski e difesa rossoblu completamente in bambola. 1-0 Juve. Genoa tramortito: al 9′ tiro di Wesley, al 13′ grossa occasione per Kulusevski che scatta sul filo del fuorigioco e viene ipnotizzato dal portiere Paleari.

E puntuale arriva il 2-0 in un match dove non sembra esserci storia. Al 23′ sponda volante di Kulusevski, letteralmente scatenato, a liberare Morata che si invola e batte Paleari per il suo 11esimo gol stagionale. Il Genoa, un po’ a sorpresa, rientra in partita sulla dormita difensiva di Dragusin e Wesley: tra di loro a centro area è libero di tuffarsi di testa Czyborra su un cross dalla destra. 2-1. Buffon si arrabbia. La Juve segna altri due gol annullati per fuorigioco: il primo è di Arthur al 33′, il secondo è di Portanova al 45′. Reti non valide.

Ai supplementari spunta il ’99 Rafia: primo gol da professionista

Ripresa. Subito un tiro di Morata per la Juve, ma è il Genoa a sfiorare il clamoroso 2-2 con una traversa di Pjaca. Fase centrale con ritmi decisamente più bassi rispetto ad un primo tempo col turbo. Sostituzioni: Bonucci rileva Chiellini, Danilo sostituisce Demiral per gli ultimi 20 minuti. Clamoroso al 73′, il Genoa che sembrava naufragare nel primo tempo agguanta il 2-2: bellissimo tiro a giro di Melegoni, alla Del Piero, da fuori area. Buffon può solo guardare. All’87’ entra Cristiano Ronaldo, che sfiora la traversa su punizione al 92′.

Si va ai supplementari. Aumenta la pressione della Juve, ma senza grandi sussulti fino al 15′: prima del fischio arbitrale è infatti Rafia, giovane ’99 dell’Under 23, a trovare il primo gol da professionista. Grande gioia per il tunisino ex Lione. La Juve rischia grosso al 107′, quando il Genoa sfiora il clamoroso 3-3: il pallone colpito di testa da Radovanovic nell’area bianconera supera Buffon, ma sulla linea c’è Arthur. Juve ai quarti, dove sfiderà Spal o Sassuolo.

Come stanno le squadre

Ampio turnover per la Juve di Pirlo impegnata questa sera con il Genoa. La gara degli ottavi di Coppa Italia, in programma alle 20.45 all’Allianz Stadium, sarà una sfida secca utile per guadagnare i quarti di finale. La prossima avversaria sarà una tra Sassuolo e Spal. In questa stagione Juventus e Genoa si sono già sfidate in campionato nella gara che si è disputata lo scorso 13 dicembre al Ferraris che ha fatto registrare il successo dei bianconeri per 3-1. Sarà il signor Daniele Chiffi di Padova a dirigere l’incontro. A coadiuvarlo Di Vuolo e Palermo. Il quarto uomo sarà Sozza, mentre VAR Abisso e AVAR Ranghetti.

Ieri, intanto, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico Pirlo e ha ribadito che la svolta mentale del campionato della Juventus per lui è arrivata dopo il pesante ko contro la Fiorentina (“Ci siamo ricompattati”). C’è ancora da migliorare, però, e l’allenatore bianconero lo ha sottolineato parlando al termine di Juve-Sassuolo di un comportamento passivo da parte della difesa, peraltro mal posizionata sul pareggio neroverde. In casa Genoa, invece, il sito ufficiale ha presentato la lista dei convocati rossoblù. 

Precedenti e curiosità

Il bilancio degli 11 precedenti di Coppa Italia tra Juventus e Genoa (di cui 6 giocati a Torino) pende nettamente a favore dei bianconeri con 8 vittorie contro una del Genoa (2 sono stati i pareggi). Il Genoa ha segnato 13 gol, la Juventus 24. Relativamente alle sole partite giocate a Torino si contano 5 vittorie bianconere e una rossoblù (11-4 il computo delle reti).

L’ultimo precedente risale al 20 dicembre 2017, ottavi di finale. Il Genoa, con Ballardini da poco subentrato a Juric, subisce il forcing della Juve per tutto il primo tempo fino al gol di Dybala al 42′. Nella ripresa il Grifone si fa più intraprendente e con Centurion e Galabinov va vicino al pareggio. Higuain però al 76′ timbra il 2-0.

Tra le curiosità presentate da Juventus.com spicca il fatto che in ben 3 occasioni superare il turno ha rappresentato per i bianconeri un passaggio importante per arrivare a vincere la competizione: è successo nel 1942, nel 1959 e nel 2018.