Andy Murray positivo al Covid | Australian Open a rischio

Il campione britannico era riuscito ad accedere al tabellone principale grazie a una wild card. Considerando i tempi minimi di isolamento e l’impossibilità di volare per l’Australia, Andy Murray potrebbe dare forfait.

andy murray
Andy si dispera – meteoweek.com (Photo by Julian Finney/Getty Images for LTA)

Il tennis viene scosso da un’altra notizia abbastanza grave, legata a doppio filo con la diffusione del Covid-19. È stata infatti data la notizia della positività di Andy Murray. Il campione scozzese era ormai prossimo al rientro definitivo nel circuito internazionale, dopo gli infortuni che ne hanno condizionato gli ultimi anni di carriera. Tuttavia, l’ultimo tampone al quale si è sottoposto ha dato esito positivo, bloccandone i movimenti a breve termine.

Andy Murray era riuscito a ottenere una wild card per la prossima edizione degli Australian Open, ai quali avrebbe preso parte tra circa tre settimane. Il torneo sta procedendo con la composizione del tabellone principale, dopo che sono stati assegnati i pass ai giocatori che si sono qualificati nel tabellone disputato a Doha. Tuttavia, ora la presenza di Murray all’evento in programma a Melbourne è in forte dubbio, proprio per la sopraggiunta positività al Covid-19 dell’atleta britannico.

Leggi anche -> Australian Open | Errani e Cocciaretto qualificate per il main draw

A dare la notizia della positività di Andy Murray al Covid-19 sono stati i colleghi del Daily Mail. Stando a quanto si legge sul noto tabloid britannico, il due volte vincitore del torneo di Wimbledon avrebbe accusato anche alcuni sintomi influenzali, che rendono un po’ più grave la sua situazione in tempi brevi. Tra le altre cose, erano stati registrati altri casi nei giorni scorsi presso il Roehampton Tennis Club, ovvero il circolo presso il quale Andy Murray si allena per trovare la giusta condizione.

Murray stava proseguendo gli allenamenti – meteoweek.com (Photo by Julian Finney/Getty Images for LTA)

Leggi anche -> Australian Open, la entry list maschile | Berrettini e Fognini teste di serie

Il problema principale è legato proprio al fatto che Murray si trova ancora in Gran Bretagna. Non avendo ancora effettuato la traversata in via aerea verso l’Australia, come invece sta per fare la maggior parte dei suoi colleghi, i tempi rischiano di essere troppo stretti per consentirgli di essere presente al Melbourne Park. Considerando i tempi minimi legati all’isolamento per un soggetto positivo al coronavirus, e anche il successivo isolamento da effettuare nella terra dei canguri, Murray potrebbe non fare in tempo a debuttare agli Open australiani.

In ogni caso, gli organizzatori del torneo stanno cercando di consentire all’ex componente dei Fab Four (insieme a FedererDjokovic e Nadal) di essere presente al primo torneo Slam della stagione. Si sta cercando di allestire uno spostamento attraverso un jet privato, all’inizio della prossima settimana. Dopodichè, sempre in forma isolata rispetto agli altri, Andy Murray potrebbe trovare posto ad Adelaide per effettuare l’isolamento e guarire dal Covid già in terra australiana.