Bologna | Soumaoro si presenta | “Mihajlovic si aspetta molto da me”

Adama Soumaoro è stato protagonista della conferenza stampa di presentazione. Il nuovo giocatore del Bologna ha fatto capire di non sentirsi sotto pressione: “Il mio valore lo darà il campo”.

soumaoro
Adama Soumaoro torna in Italia – meteoweek.com (Photo by PHILIPPE DESMAZES/AFP via Getty Images)

Adama Soumaoro si presenta come nuovo giocatore del Bologna. Il difensore classe 1992 approda in rossoblu con la formula del prestito dal Lille, con la ferma intenzione di imporsi nel nostro campionato. Qualcosa di diverso rispetto a quanto si è visto nella scorsa stagione, in cui Soumaoro giocò senza fortuna nel Genoa. “Ho avuto modo di conoscere la serie A già l’anno scorso – ha dichiarato nella conferenza stampa organizzata dal club felsineo – e ora sono contento di essere a Bologna per aiutare il club a raggiungere i suoi obiettivi“.

Soumaoro sa bene di doversi interfacciare con un allenatore assai esigente come Sinisa Mihajlovic. E il primo confronto con il suo nuovo tecnico gli ha dato delle ottime sensazioni: “Ho già avuto modo di parlare con il mister. Mi ha spiegato cosa si aspetta da un calciatore che gioca nella mia posizione“. La voglia di dimostrare il proprio valore è tanta per l’ex genoano: “Non mi sento sotto pressione, il mio valore lo dimostrerò in campo. I risultati arriveranno con il tempo“.

Adama Soumaoro era già stato a un passo dal Bologna dopo la fine dello scorso campionato. Il nuovo difensore rossoblu sembrava ben contento della sua nuova destinazione, dopo l’esperienza al Genoa. E seppur sia stato necessario aspettare fino a gennaio, ora c’è la gioia del ritorno in Italia: “La scelta di tornare in Italia è stata facile, praticamente è stata automatica. Da tanto tempo ero in contatto con il Bologna. Non è stato possibile chiudere la trattativa la scorsa estate perchè il Lille non voleva cedermi. Ora però è un piacere essere qui e poter giocare con questa maglia“.

Leggi anche -> Bologna | Caccia all’attaccante | Idea Sanabria, ma c’è l’alternativa

Il nuovo acquisto del Bologna è reduce da un infortunio che però è stato superato: “Mi sento molto bene adesso. A dicembre ho avuto un problema che mi ha fatto fermare per qualche giorno, ma non è stato nulla di grave“. Ma quali sono secondo Soumaoro le differenze tra Serie A e Ligue 1? “Sono campionati diversi. Il campionato italiano è più tattico, quello francese è più diretto. In Italia il ritmo è diverso e il calcio è un po’ più tattico“. Tra l’altro Adama torna a Bologna dopo aver segnato nello scorso campionato, con la maglia del Genoa, proprio al Dall’Ara: “Ho giocato una bella partita contro il Bologna, sicuramente da allora mi avranno monitorato per vedere il mio rendimento, ma non penso che il gol abbia inciso“.

Leggi anche -> Milan, ecco Svanberg| Si apre la trattativa col Bologna

Le idee di Soumaoro sembrano sposarsi bene con lo stile di gioco di Mihajlovic: “Ho già parlato con il mister, lui vuole che la squadra costruisca l’azione partendo da dietro con diversi tipi di uscita e cercando di giocare con il passaggio corto. Questo è quello che mi è sempre piaciuto fare“. Il difensore è reduce dall’addio al Lille, club di cui era capitano. Ma poi qualcosa si è rotto: “È vero che sono stato capitano del Lille, poi sono successe molte cose all’interno del club. Non sempre sono stato d’accordo con i dirigenti e il mister. Ci sono stati alcuni episodi, ma nel calcio queste cose capitano“.