Sassuolo-SPAL 0-2: gli estensi volano ai quarti di Coppa Italia. Il tabellino

Sassuolo e SPAL si sono affrontate in occasione degli ottavi di Coppa Italia. Ad avere clamorosamente la meglio sono stati gli estensi, andati in vantaggio grazie ai gol di Missiroli e Dickmann approfittando dell’inferiorità numerica dei neroverdi dettata dall’espulsione di Djuricic ad inizio del primo tempo.

sassuolo spal
Jeremie Boga sarà uno dei protagonisti di Sassuolo-SPAL (Photo by Mario Carlini/Iguana Press/Getty Images)

Sassuolo e SPAL si sono sfidate al Mapei Stadium in occasione degli ottavi di finale di Coppa Italia. Gli estensi si sono aggiudicati il pass per i quarti della competizione, dove affronteranno la Juventus. La prima mezz’ora del match è stata equilibrata, con qualche sprint neroverde prima con un palo colpito da Djuricic e successivamente con un tiro di Rogerio terminato tra le braccia del portiere. A pochi istanti dall’intervallo doppia occasione per i padroni di casa, che sono andati vicini al gol del vantaggio prima con una giocata di Raspadori e successivamente con un tiro di potenza di Oddei. Respinge, tuttavia, Berisha. Reti bianche all’intervallo.

La ripresa, tuttavia, si è messa subito in salita per la squadra di Roberto DeZerbi, che è rimasta in dieci a causa dell’espulsione di Djuricic per un fallo commesso su Sernicola. A richiamare il direttore di gara è il VAR. L’intervento era ai limiti della irregolarità, resta qualche dubbio. Pochi istanti dopo l’ex Missiroli ha sbloccato il risultato approfittando di una svista della difesa avversaria. Infila il pallone in rete quasi da fermo. Al 57’ Dickmann ha raddoppiato con un tiro sottoporta grazie ad un assist di D’Alessandro. Nel finale i neroverdi, complice l’inferiorità numerica, non sono più riusciti a rimettersi in gara. La SPAL è dunque l’unica squadra cadetta a qualificarsi ai quarti di finale di Coppa Italia, dove non avrà vita facile.

Il tabellino

SASSUOLO (4-2-3-1): Pegolo; Muldur, Marlon, Peluso, Rogerio (85′ Kyriakopoulos); M. Lopez (69′ Ayhan), Obiang; Oddei (69′ Haraslin), Djuricic, Boga (46′ Schiappacasse); Raspadori. A disp. Consigli, Turati, Magnanelli, Traoré, Ferrari, Piccinini, Mercati, Defrel. Allenatore: De Zerbi

SPAL (3-4-2-1): Berisha; Spaltro (68′ Ranieri), Vicari (46′ Tomovic), Sernicola; Dickmann, Missiroli, Murgia, D’Alessandro (68′ Sala); Brignola (90′ Strefezza), Di Francesco (25′ Seck); Floccari. A disp. Thiam, Minelli, Esposito, Valoti, Castro, Moro. Allenatore: Marino

ARBITRO: Camplone

MARCATORI: 49′ Missiroli, 58′ Dickmann

AMMONITO: Muldur

ESPULSO: Djuricic

Le formazioni ufficiali

SASSUOLO (4-2-3-1) Pegolo; Muldur, Marlon, Peluso, Rogerio; Obiang, Lopez; Oddei, Djuricic, Boga; Raspadori

SPAL (3-4-2-1): Berisha; Sernicola, Vicari, Spaltro; Dickmann, Missirola, Murgia, D’Alessandro; Brignola, Di Francesco; Floccari

Arbitro: Camplone di Pescara

Le probabili formazioni

Mister Roberto De Zerbi, in occasione dell’impegno casalingo di Coppa Italia, dovrà fare i conti con diverse assenze. Da una parte per qualche infortunio, dall’altra per scelte di turnover. Domenica, infatti, i neroverdi dovranno nuovamente tornare in campo per affrontare il Parma. Quest’oggi dunque non ci saranno uomini importanti come Berardi, Consigli, Caputo, Romagna, Bourabia e Locatelli. A difendere la porta sarà Pegolo, davanti al quale si sistemeranno Toljan, Ayhan, Peluso e Rogerio a formare la linea difensiva. In mediana spazio a Obiang, che salterà il prossimo turno di campionato per l’espulsione maturata contro la Juventus, al fianco di Maxime Lopez. Conferme per Boga e Traoré che insieme a Schiappacasse si sistemeranno dietro la punta Raspadori.

Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Ayhan, Marlon, Peluso, Rogerio; Obiang, Maxime Lopez; Schiappacasse, J. Traoré, Boga; Raspadori. A disposizione: Consigli, Muldur, Chiriches, G. Ferrari, Kyriakopoulos, Magnanelli, Oddei, Djuricic, Haraslin, Oddei, Defrel. Allenatore: De Zerbi.

Leggi anche -> Sassuolo | De Zerbi: “Coppa Italia importante, con la SPAL ritrovo mio maestro”

Mister Pasquale Marino ha annunciato in conferenza stampa diverse novità rispetto alle ultime formazioni in virtù del fitto calendario di Serie B. L’allenatore, tuttavia, può contare sostanzialmente su tutta la squadra al completo. In attacco non ci saranno per scelta tecnica Paloschi, non convocato, e Sebastiano Esposito, in uscita. Per provare a tendere qualche insidia agli avversari il tecnico metterà in campo un 3-4-2-1, come in occasione della ultima vittoria in campionato contro il Frosinone. In porta spazio al secondo, Minelli. Confermati in difesa Ranieri e Vicari, mentre a destra al posto di Tomovic dovrebbe esserci Stronca. In mediana non potrà mancare il grande ex Missiroli affiancato da Salvatore Esposito, che ha anche segnato nell’ultimo impegno. Qualche ballottaggio sul davanti per coloro cheguarderanno le spalle al punto di riferimento estense Floccari. Di Francesco, infatti, potrebbe riposare in favore di Castro.

Spal (3-4-2-1): Minelli; Ranieri, Vicari, Spaltro; Sala, Murgia, Sa. Esposito, Strefezza; Brignola, Castro; Floccari. A disposizione: Berisha, Thiam, Tomovic, Sernicola, Missiroli, Valoti, Dickmann, D’Alessandro, Di Francesco, Seck, Moro. Allenatore: Marino.

Leggi anche -> SPAL | Marino: “Sassuolo ha grande mentalità, sarà dura. Esposito in uscita”

Precedenti e curiosità

Sassuolo e SPAL si incontrano agli ottavi di finale di Coppa Italia. I neroverdi faranno il loro esordio quest’oggi, tra le mura amiche del Mapei Stadium, contro gli estensi, che negli scorsi turni hanno eliminato prima il Bari e poi il Crotone ai calci di rigore ed infine il Monza senza grandi difficoltà. La squadra di Roberto De Zerbi, che in questa prima metà di stagione in Serie A ha collezionato ottimi risultati, è senza dubbio favorita. La volontà di replicare quanto fatto in questi giorni dalle altre big (Milan, Inter, Juventus e Napoli) è tanta, ma gli uomini di Pasquale Marino vorranno dare il massimo per tendergli delle insidie. I due allenatori, d’altra parte, hanno a lungo lavorato insieme e sanno quali sono i rispettivi punti di forza e di debolezza. Il fischio d’inizio è in programma alle 17.30. La vincente ai quarti troverà un avversario molto ostico: la Juventus.

Le due squadre si sono incontrate soltanto in sei occasione, tutte in Serie A. Gli estensi non sono mai riusciti a battere i neroverdi. Nei precedenti si registrano 4 vittorie della squadra di Roberto De Zerbi e 2 pareggi. Il grande assente Ciccio Caputo nei confronti ha rifilato tre reti agli avversari. L’ultimo incontro si è giocato il 22 settembre 2019 e si è concluso sul risultato di 3-0 in virtù della doppietta del bomber e di una rete di Duncan, oggi uomo di mercato pronto ad approdare al Cagliari.

Una piccola curiosità: nessuna delle due squadre quest’oggi ha squalificati né diffidati.