Previsioni Meteo DOMANI venerdì 26 | maltempo generale

Nella giornata di DOMANI venerdì le previsioni meteo del 26 novembre. Al nord rovesci con nebbie.  Al centro maltempo generale. Al sud temporali in aumento. Vediamo nel dettaglio le previsioni del tempo di venerdì 26 novembre.

Nord:
Cielo molto nuvoloso con isolate precipitazioni su Liguria di levante e settore alpino, con locali fenomeni pomeridiani e serali su Emilia-romagna e resto di Lombardia, Veneto e Friuli-venezia giulia, con quota neve sul settore alpino oltre 1200metri.

Centro e Sardegna:
Molto nuvoloso con isolati rovesci o brevi temporali su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna occidentale; nuvolosità più frammentata su Marche, Abruzzo e Sardegna orientale con probabili rovesci sulle aree appenniniche.

Sud e Sicilia:
Variabile sulla Sicilia con isolati rovesci o brevi temporali sul settore occidentale; molto nuvoloso con isolati rovesci o temporali su Campania e settori ovest di Basilicata e Calabria; residue precipitazioni nella notte sul resto del sud, anche temporalesche e intense sulla Puglia meridionale, in rapido miglioramento mattutino con parziali schiarite.

Temperature:
Minime in calo su Valle d’aosta, Piemonte, isole maggiori, Lazio, Abruzzo e coste di Emilia-romagna e Marche, in aumento sul resto del nord e Campania; massime stazionarie su Friuli-venezia giulia, Trentino-alto adige, centro peninsulare, Puglia e Sicilia, in calo su Sardegna e restante meridione, in aumento anche deciso sul resto del nord.

Venti:
Moderati occidentali su isole maggiori e sud peninsulare, con ulteriori rinforzi su Sardegna e coste tirreniche peninsulari; deboli o moderati meridionali sul centro peninsulare con rinforzi da sud-ovest sulle coste occidentali; deboli variabili o dai quadranti occidentali al nord, salvo moderati rinforzi settentrionali fino al primissimo mattino sulla Liguria di ponente.

Mari:
Agitati basso adriatico e centro-nord ionio con moto ondoso in diminuzione; localmente agitati tendenti a mediamente agitati mare e canale di Sardegna; mossi i settori nord di adriatico e tirreno e lo stretto di Sicilia, con moto ondoso in aumento su stretto di Sicilia e nord tirreno; molto mossi i restanti mari con moto ondoso in aumento su mar ligure e tirreno centro-meridionale.