Pino Daniele viene intonato in pieno funerale, ‘Se tu fossi Qui’ – Brividi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:23

Roma – Basilica del Sacro Cuore di Cristo Re di Viale Mazzini, proprio accanto agli uffici direzionali della RAI. Sacerdote celebra il funerale di una donna. Al momento dell’elogio funebre, il vedovo intona la canzone di Pino Daniele ‘Se tu fossi qui’. 

Funerale in chiesa- marito canta se tu fossi qui di Pino Daniele - meteoweek.com
Funerale in chiesa- marito canta se tu fossi qui di Pino Daniele – meteoweek.com

Roma – Basilica del Sacro Cuore Cristo Re in Viale Mazzini, ‘vicina di casa’ degli uffici direzionali della RAI. Padre Mario Bragagnolo, sacerdote della Parrocchia, originario del nord Italia, 30 anni parroco in una chiesa di Bologna, di corrente ‘dehoniana’, e superati di gran lunga i 50 anni di sacerdozio.

Il religioso, racconta alla nostra redazione, di un funerale piuttosto singolare: «questi signori erano di origine campana, ed anche se vivevano a Roma, erano rimasti molto attaccati alla loro terra e le loro tradizioni, ma mai mi sarei aspettato una dichiarazione d’amore del genere – prosegue Padre Mario nel racconto – durante il funerale celebrato qualche tempo fa’, (P.Mario ha oltre 80 anni ndr), il vedovo, come di consueto è salito sull’ambone per l’elogio funebre». L’anziano reverendo nel raccontarci, gesticola, con la foga di chi è abituato a fare omelie: «invece di ascoltare le sue parole, rivolto verso la bara di fronte all’altare, ha intonato la canzone di Pino Daniele Se tu fossi qui’».

Pino Daniele viene intonato in pieno funerale, Se tu fossi Qui - meteoweek.com
Pino Daniele viene intonato in pieno funerale, Se tu fossi Qui – meteoweek.com

Il prete ci racconta che alcuni presenti al cerimoniale funebre, si sono commossi per l’inaspettato colpo di scena compiuto dal marito della defunta, ed altri si sono uniti a lui. Tra le altre cose, Padre Mario, ci racconta che Pino Daniele aveva una casa in piazza Mazzini, a pochi metri dalla Basilica. Agli inizi di febbraio 2015, il sacerdote, celebrò per i familiari del noto cantante napoletano, la messa a 30 giorni dalla scomparsa. «Rammento che erano tutte donne, si presentarono così, proprio 5 minuti prima della funzione religiosa – ricorda Padre Mario – Ma non eravamo nella Basilica principale, all’epoca il tetto della navata grande, era in fase di ristrutturazione, ed abbiamo celebrato nella Sacrestia, insieme alle nostre parrocchiane».