Mettere in carica il cellulare senza farsi rubare i dati. Ecco come farlo

Tutti siamo presi dalla smania di ricaricare il telefono quando sta per spegnersi, visto l’uso frenetico e la durata breve della batteria. Oggi si aggiunge il problema di mettere in carica il cellulare senza farsi rubare i dati. Ecco come farlo per difendere la tua privacy.

 carica il cellulare

Si chiama malware, ed è un software usato dagli hacker per entrare nel cellulare o nel pc e rubare i tuoi dati personali. Fin qui niente di nuovo, considerato che oramai quasi tutti conoscono i problemi legati all’uso degli strumenti digitali. Non tutti sanno però che anche mettere in carica il cellulare può dare il via libera agli hacker. Consentendogli di farsi rubare i dati personali, spesso oggetto di ricatto, quando non vengono distrutti.

La porta di passaggio dei dati risucchiati dagli hacker è proprio una porta USB. Mettere in carica il telefono usando una presa USB è quindi molto pericoloso. Soprattutto se appartiene ad un pc. Molti  ricaricano il telefono che si sta per spegnere inserendo comodamente il cavo in una presa USB, magari tenendolo sulla scrivania in ufficio. Sono prese che si trovano oramai ovunque, veicolo più comodo per i malware, perché trasmettono sia corrente elettrica, sia dati.

Il malware può rubare i dati di qualunque tipo col metodo “Juice Jacking”: per esempio quelli bancari. Ma sono a rischio anche la corrispondenza elettronica, soprattutto la PEC, le password di qualunque tipo, le foto e i documenti contenuti nelle cartelle. E’ giusto correre ai ripari ma come? Esistono vari metodi per mettere in carica il cellulare senza farsi rubare i dati. Ecco come farlo.

carica il cellulare

Scopri come mettere in carica il cellulare in sicurezza

Ci sono tre metodi efficaci per impedire agli hacker di rubare i dati personali dal telefono, quando metti in carica il cellulare:

  1. Non usare la presa USB, ma la tradizionale spina elettrica. Può essere un metodo scomodo se non hai un appoggio, ma potresti usare un cavo più lungo o un guscio contenitore fatto apposta per il cellulare
  2. Dotarti di una batteria di riserva. In questo modo non sei costretto a mettere in carica il cellulare usando prese di apparecchi digitali
  3. Procurarti un “USB condom”: hai letto bene, si tratta di una chiave protettiva della spina USB, che si infila sulla stessa. E’ un modo efficace per far passare l’energia elettrica impedendo ai dati di uscire.