Promossa con riserva la nuova Manovra Italiana 2020, attesa per il test di Primavera

La Commissione Europera da il via libera con riserva alla nuova Manovra di Bilancio 2020, attesa per le ultime modifiche al testo in vista dell’approvazione definitiva di fine anno.

 

La Commissione Europea da il via libera alla manovra italiana 2020, nonostante il rischio di non rispetto del patto di stabilità, che potrebbe portare ad una “ deviazione significativa dal cammino verso il rispetto dell’obiettivo di medio termine”, oltre che del benchmark di riduzione del debito. In Primavera, spiega la commissione, i conti pubblici passerano al vaglio di una nuova valutazione, cosi come per Belgio, Francia e Spagna.

“Invitiamo tutti gli Stati a rischio di non rispetto del Patto – ha dichiarato il vicepresidente della commissione Valdis Dombrovskis – a prendere le misure necessarie all’interno del processo nazionale di bilancio per assicurare che il bilancio 2020 rispetti le regole. Tra i paesi a rischio – continua Dombrovskis – quelli che ci preoccupano di più sono quelli con debiti alti che non sono stati ridotti abbastanza. Preoccupa – conclude Dombrovskis – la possibilità che nel 2020 non sia pianificato alcun significativo aggiustamento o addirittua espansione, questo perchè i debiti molto alti limitano la capacità di rispondere agli shock economici ed alle pressioni del mercato”.

La manovra, al momento praticamente sommersa da più di quattromila emendamenti, va in direzione di un allentamento della stretta fiscale su auto aziendali e plastic tax e comprende tra l’altro sconti su su assorbenti, pannolini e profilattici, fino all’abolizione di “quota 100” passando per l’estensione dell’Imu alla Chiesa, alle detrazioni per donazioni e calamità ed alla riduzione o cancellazione della sugar tax.

Tanto lavoro ancora per governo e varie commissioni per perfezionare al meglio la legge di bilancio, che come detto ipotizza una reale rivoluzione in svariati settori dell’economia e della vita sociale degli itlaiani. Il Parlamento, ricevuta la nota della Commissione Europea, ha tempo ora fino al prossimo 31 Dicembre per approvare definitivamente la nuova Manovra 2020.