Narcotraffico a Roma, arrestate 51 persone dalla Guardia di Finanza | Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:42

Lotta al narcotraffico a Roma, arrestate 51 persone dalla Guardia di Finanza che ha impiegato ben 400 militari. La banda si divideva tra Lazio, Calabria e Sicilia e operava sulle piazze di spaccio romane.

narcotraffico Roma arrestate 51
Narcotraffico a roma, arrestate 51 persone dalla Guardia di Finanza

Maxi blitz contro il narcotraffico a Roma. Arrestate 51 persone dalla Guardia di Finanza in un’operazione denominata “Grande Raccordo Criminale”.  Sono stati 400 i militari impiegati, appartenenti al Comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma. Le squadre hanno avuto anche il supporto di elicotteri e unità cinofile. L’ ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Gip del locale Tribunale, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, nei confronti di 51 persone. In queste ore la Guardia di Finanza ha eseguito l’ordine nel Lazio, in Calabria e in Sicilia.

Degli indagati, 50 sono rinchiusi in carcere e 1 ha ottenuto gli arresti domiciliari. Tutti sono accusati di appartenere a un’organizzazione criminale dedita al traffico di sostanze stupefacenti. La banda era in grado di rifornire gran parte delle piazze di spaccio dei quartieri della Capitale. Aveva anche costituito una ‘batteria di picchiatori’ aggiunta, incaricata di attività intimidatorie ed estorsive per il recupero dei crediti maturati, impiegando metodi di convincimento violenti.

Secondo l’ultimo rapporto semestrale della Direzione Investigativa Antimafia, sono almeno trenta le piazze di spaccio rintracciate a Roma. Dal centro storico ai vicoli, dai locali della movida fino ai giardini pubblici. Marijuana, hashish, cocaina, eroina e pasticche è possibile trovarle, tra le altre, a Campo de’ Fiori, Centocelle, Ponte Milvio, Trastevere, Eur, Testaccio, Magliana, piazza Bologna, piazza Vittorio, Pigneto, San Giovanni, San Lorenzo, San Paolo-Ostiense, Termini e Garbatella. Solo per citarne alcune.

Poche ore fa colpito il narcotraffico a  Roma, 51 persone arrestate che, partendo da Sicilia e Calabria, avevano i quartier generali fuori il Grande Raccordo Anulare per rifornire la Capitale, secondo l’ultimo rapporto “Mafie nel Lazio”. Nello stesso è riportato che per dividersi le piazze di spaccio, il narcotraffico fa ricorso a mediatori, suddivisi per aree geografiche.

narcotraffico roma arrestate 51
Narcotraffico a Roma, arrestate 51 persone dalla Guardia di Finanza | Video

Una rete criminale che gestisce un fiume di stupefacenti. Negli ultimi anni dalle informative sono state documentate anche le diverse pratiche dall’utilizzo di telecamere che garantiscono il controllo della piazza di spaccio. Registrati i ‘turni di lavoro’ degli spacciatori, con veri e propri stipendi. Fino a 200 euro al giorno, guadagnati per ogni singolo pusher.

I prezzi comunque sono modesti, dai 5 ai 10 euro, ai 50 euro. Per cocaina, crack e eroina c’è la possibilità di acquistare dosi per tutte le tasche, dai cosiddetti ‘ventini’ (equivalente di 20 euro per uno 0,2 di sostanza stupefacente), sino a 50 e 80 euro (equivalente di 0,8 o 1 grammo di sostanza stupefacente). Prezzi modici che riguardano anche pasticche e ketamina, acquistabili a prezzi variabili dai 10 ai 30 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui