Monte Bianco, Edoardo Camardella e Luca Martini cadono per 300 metri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20

Valanga sul Monte Bianco, i due sciatori morti sono Edoardo Camardella e Luca Martini. Il fiume di neve li ha trascinati facendoli poi fare una caduta di 300 metri.

Edoardo Camardella
Edoardo Camardella

Sono stati identificati i due sciatori deceduti a seguito di una valanga sul Monte Bianco, nella zona di Punta Helbronner. Il primo è un maestro di sci di La Thuile (Aosta) Edoardo Camardella, di 28 anni. L’altra persona tragicamente scomparsa è un ragazzo di 32 anni: Luca Martini di Finale Ligure (Savona).

Tragedia sul Monte Bianco, morti Edoardo Camardella e Luca Martini. Volo di 300 metri dopo la valanga

Luca Martini

Insieme ad altri tre amici, che si sono salvati, i due sciatori si erano avventurati in una discesa fuoripista sotto la stazione di arrivo della funivia SkyWay del Monte Bianco. L’enorme massa di neve ha trascinato Edoardo e Luca, facendoli cadere da un salto di roccia per 300 metri.

Chi erano i due sciatori morti sul Monte Bianco

Edoardo Camardella era un maestro di sci di 28 anni. Figlio unico, il ragazzo il 29 aprile di quest’anno aveva partecipato alla prima ripetizione con gli sci della discesa della Parete Nord della Becca di Nona. Con Luca Martini aveva in comune la passione per la montagna e lo sci ripido. Ma non solo. Come testimoniano numerose immagini sul suo profilo Facebook, i due si ritrovavano spesso insieme in mountain-bike.

Luca Martini era originario di Savona e viveva sulle colline liguri in estate ed autunno. Invece in inverno e per parte della primavera, proprio per la sua forte passione per la montagna, trascorreva i mesi vivendo a Chamonix Mont Blanc. Prassi che ormai eseguiva ogni anno dal 2014.