Terremoto alle Filippine, 6.8 di magnitudo. Non c’è allarme tsunami

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:26

Una scossa di terremoto di 6.8 di magnitudo ha colpito la città di Davao, nel sud delle Filippine. Subito dopo, un’altra scossa di magnitudo 5. Pare scongiurato il pericolo di tsunami.

Trema la terra nel sud delle Filippine: un terremoto di magnitudo 6.8 ha creato il panico sull’isola di Mindanao. Alla prima scossa ne è seguita un’altra, di magnitudo 5. L’epicentro del sisma è stato individuato nei pressi della città di Davao, a circa 28 chilometri di profondità. La notizia è stata diffusa dall’istituto geofisico degli Stati Uniti, l’Usgs.

Leggi anche ->Evacuazione per 54mila persone a Brindisi, oggi la rimozione dell’ordigno

Leggi qui ->Tragedia nel Bresciano, due ciclisti travolti e uccisi

Al momento pare che il sisma abbia provocato un numero non eccessivo di danni agli edifici e alle persone. Almeno così riporta il sito dell’Usgs, anche se si attendono conferme dalle autorità filippine. La città di Davao è molto popolata, circa un milione e mezzo di abitanti: il timore di gravi danni è comunque alto. Scongiurato, pare, anche il rischio di tsunami, che era stato inizialmente paventato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui