Santo e Onomastico del giorno 17 dicembre San Giovanni de Matha

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:10

Si festeggia San Giovanni de Matha il fondatore dell’Ordine dei Trinitari per la redenzione degli schiavi.

 

Nacque a Falcone in Provenza l’anno 1160 da genitori ricchi di virtù. Educato con ogni cura, mostrò presto tali doti d’ingegno, di serietà ed un cuore così sensibile per le miserie altrui, da far presagire in lui il futuro angelo consolatore degli afflitti. Per volere dei genitori frequentò la scuola di Aix, poi mandato all’Accademia di Parigi, conseguì con esito brillante la laurea di dottore in teologia.

La sua pietà, non inferiore alla scienza, colpì talmente l’Arcivescovo di Parigi, che gli chiese  di farsi sacerdote. Unico ostacolo era l’umiltà del giovane laureato, ma non fu difficile al Prelato sciogliere i dubbi e le obiezioni che nascevano da un cuore bramoso unicamente di perfezione.

Così Giovanni fu sacerdote. Mentre celebrava con serafico ardore la prima Messa, Iddio con un prodigio volle mostrargli la missione che l’attendeva. Infatti, al momento dell’elevazione, innanzi al novello levita apparve un angelo bianco-vestito con una croce rosso-turchina sul petto. Teneva le braccia incrociate e le mani distese sul capo di due poveri schiavi, uno moro, l’altro bianco. Giovanni comprese che il Signore lo destinava alla redenzione degli schiavi.

L’impresa era ardua. Giovanni per poter seguire meglio la voce del Signore si ritirò presso un celebre monaco, Felice di Valois, che aveva abbandonato il fasto della corte e serviva Dio in un eremo.

Visse per tre anni nelle penitenze e nella preghiera. Dopo molte peripezie. rivide Roma e i suoi confratelli, nelle cui braccia santamente finì i suoi giorni il 17 dicembre 1213.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui