Princi dopo l’omicidio di Luca Sacchi: “se è morto andiamo a farci una birra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:54

E’ quanto afferma Alfonso Sacchi, padre di Luca, sentito come testimone dai pm di Roma che indagano sull’omicidio del figlio. Il verbale è stato depositato dalla Procura in occasione dell’udienza davanti al Riesame.

princi omicidio sacchi

Con il passare dei giorni si aggiungono particolari inquietanti sulla morte di Luca Sacchi.

Mio cugino Massimo mi ha raccontato che quando ho dato la notizia della morte di Luca, Giovanni Princi (l’uomo finito in carcere perché accusato del tentativo di acquisto di droga) ha detto: ‘vabbè allora se è morto andiamo a farci una birra e un panino, che sto morendo di fame'”. E’ quanto afferma Alfonso Sacchi, padre di Luca, sentito come testimone dai pm di Roma che indagano sull’omicidio del figlio. Il verbale è stato depositato dalla Procura in occasione dell’udienza davanti al Riesame.

LEGGI ANCHE>>>  morto Alessio Allegri: ha alzato un braccio ed è crollato durante la partita

“Penso che Princi portasse Luca con se’ per farsi sicurezza – aggiunge il padre -. Luca era molto alto, in perfetta forma fisica, inoltre era un patito di arti marziali, ciò non di meno, gli ho sempre insegnato la pazienza e l’autocontrollo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui