Salvini sul blocco nave Gregoretti: “rischio 15 anni di carcere, una vergogna!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:49

Il tribunale dei ministri di Catania ha chiesto al presidente del Senato l’autorizzazione a procedere per sequestro di persona nei confronti di Matteo Salvini, all’epoca dei fatti ministro dell’Interno.

La vicenda è relativa al blocco della nave Gregoretti con 131 migranti a bordo. A rivelarlo è stato ieri sera lo stesso Salvini, ospite della trasmissione ‘Fuori dal Coro’ di Rete Quattro condotta da Mario Giordano.

LEGGI ANCHE>>> Conte ha fretta:Vogliamo realizzare al più presto un identità digitale

“Rischio fino a 15 anni di carcere, ritengo che sia una vergogna che un ministro venga processato per aver fatto l‘interesse del suo Paese“: ha commentato Salvini mostrando la notifica delle lettera a firma La Mantia. Sulla vicenda la Procura di Catania aveva chiesto l’archiviazione, di parere opposto invece il tribunale dei ministri. L’atto notificato a Salvini porta la data del 12 dicembre, secondo quanto ha dichiarato lo stesso leader della Lega. Salvini: “Oggi mi è arrivata questa. Sarei colpevole di reato di sequestro di persona aggravato per aver “privato della libertà personale 131 immigrati presenti sulla nave Gregoretti”. Rischio fino a 15 anni di carcere. Questo è grave.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui